Don Bosco Rivoli - San Paolo 47 - 69

Il Don Bosco parte bene con molto ordine in campo e trova con continuità la via del canestro. L’attacco è ordinato e sul terzo passaggio i padroni di casa trovano soluzioni offensive vincenti con facilità. Gli avversari però non si demoralizzano e ribattono colpo su colpo.

Nonostante facciano fatica a concludere hanno però il vantaggio dell’altezza che unita a dei "tagliafuori" non impeccabili permette loro di rimanere in partita e grazie a un precisione encomiabile al tiro di concludere il primo quarto sul +2 per il momentaneo 17-19.
Nel secondo quarto gli ospiti trovano la chiave di lettura dell’attacco del don bosco che prova a rispondere con delle penetrazioni che però generano principalmente palle perse con relativo contropiede. Il meccanismo non gira ma la buona nota sono le percentuali dal tiro da tre (3/4) da NBA. Al termine del quarto il divario è +8, all’intervallo il +10 è più frutto delle gentili concessioni della difesa più che di un merito specifico degli ospiti.
Al terzo quarto un parziale significativo per gli ospiti 6-0 in un minuto e mezzo sembra far prevedere il crollo del don bosco. Al termine di un time out passata la foga da voglia di recupero si riordinano le idee e si torna a produrre gioco in attacco, anche se il ritardo accumulato rimane invariato.
La paura di tirare però svanisce definitivamente nell’ultimo quarto dove si ritorna all’equilibrio iniziale, grazie anche a dei rimbalzi in attacco e alla voglia di non mollare dei ragazzi. Lo spirito è quello giusto, l’ordine ritorna in campo e si crea lo spazio utile per conclusioni facili.
Finisce 67 a 49. Complimenti agli ospiti che hanno saputo sfruttare al meglio i nostri momenti di ingenuità sbagliando davvero pochissimo sulle occasioni (contropiedi) concesse e questo ha permesso loro di creare quel vantaggio di punti che non abbiamo saputo colmare. Siamo stati pari e superiori in attacco e in difesa per alcune frazioni di gioco e a fasi alterne, il che non basta ovviamente per vincere, ma questo fa ben sperare in termini di crescita soprattutto pensando alla fresca costituzione del gruppo.
Un plauso particolare ad Andrea che non ha potuto giocare per un inconveniente burocratico ma è rimasto in panchina a tifare per i compagni e a tracciare le statistiche della partita. Avere la maturità di non lasciarsi vincere dalla delusione non è da tutti ed è un bel segno per questa neonata formazione che ha il carattere giusto per crescere.
Don Bosco Rivoli: Conti J.(13p), Di Lonardo F.(5p), Fulcheri A.(2p), Gaido L., Grossi M., Lavezzi M.(3p), Nebbiolo G.(15p), Ricciardi A.(5p), Risso D.(6p)