27 maggio 2017 Carignano – Don Bosco Incomincia la fase ad eliminazione diretta, incontriamo il Carignano, prima del suo girone a punteggio pieno: sarà dura vista la sconfitta precedente e soprattutto per il modo con cui è maturata per i ragazzi di Mr. Nando.
 
La squadra entra carica e determinata come ci ha abituato nel girone di ritorno del campionato, non so quale sia stata la ricetta utilizzata dal Mister ma certo è che oggi si vedrà una squadra diversa da quella in campo nella partita precedente.  Primo e secondo tempo di assoluto valore tecnico e agonistico contro quel Carignano che ha sempre mostrato i muscoli riuscendo più volte a portarsi pericolosamente nella nostra area. Ma i ragazzi oggi sono 17 leoni e tutti hanno servito la causa in ogni reparto. I marcatori sono solo gli ambasciatori della squadra che hanno determinato il punteggio finale: nel primo tempo Federico si inventa un gran gol dal limite dell’area girandosi in un fazzoletto e facendo partire un sinistro troppo angolato per il portiere del Carignano (0 – 1). Nel secondo tempo Simone insacca di testa grazie ad uno splendido traversone di Giovanni (0 – 2).
 
In sintesi squadra partita come brutto anatroccolo e trasformata in cigno. L'avvenutura continua, appuntamento a domani per finali e semifinali
 
24 maggio 2017 Don Bosco - Rapid Torino. Continua il torneo di Borgaretto. Oggi si deve assolutamente pareggiare o vincere se si vuole la certezza di continuare l’avventura e questo non è facile contro il Rapid che è reduce da una netta vittoria nella partita precedente.
 
Partono bene i ragazzi che non concedono nulla al Rapid anche se la partita per i primi 10 minuti non concede particolari emozioni. Poi un lampo del solito Simone che dal vertice dell’area pennella il solito tiro a rientrare che si insacca nel set ed è 1 – 0. La partita sembra mettersi in discesa con il vantaggio acquisito fino alla fine del primo tempo. Al secondo è altra storia, la squadra si deconcentra e comincia a non giocare da squadra, troppe azioni individuali dei nostri giocatori permettono al Rapid di pressare con efficacia fin dal primo minuto della ripresa riuscendo prima a pareggiare e poi a passare in vantaggio. Finale 1-2 e rammarico per il cambio di rotta accusato nel secondo tempo.
 
L’importante vittoria ottenuta nella prima giornata e i risultati degli altri gironi ci permettono comunque di passare come migliore terza per differenza reti e di andare insperatamente avanti nel torneo.
14 maggio 2017 Don Bosco – Rebaudengo. Inizia oggi il torneo Michi Sarotto organizzato dalla ASD Borgaretto ed inizia bene per i ragazzi di Mr. Nando.
 
Basta solo un minuto al Don Bosco per dichiarare quali saranno le bellicose intenzioni, galoppata a sinistra di Simone che quasi dalla linea di fondo sfodera un tiro da biliardo che si insacca. 1-0.    Continua imperterrita la pressione dei Red Boys che più volte sfiorano il raddoppio, raddoppio che arriva al 15mo con un cross di Simone che diventa un pregevole pallonetto: 2-0.   Pochi minuti ed è la volta di Lorenzo che raccoglie dal limite un rinvio della difesa e sigla il 3-0 con un imprendibile tiro incrociato.  Nel secondo tempo il  Mr effettua 5 sostituzioni ma il risultato non cambia. Permangono granitici difesa e centro campo a controllare gli avversari che non hanno mai impegnato Manuele nel primo tempo, ne impegneranno Alessandro nel secondo.  Viene replicato anche il risultato del primo tempo con altre 3 reti che porteranno a 6 il bottino. Ancora Simone che sigla così una tripletta e una doppietta di Samuel. Che dire, chi ben comincia è a metà dell’opera per cui…. Ben fatto ragazzi. Dal vostro inviato Stefano S.
 
Classifica finale campionato 2016-2017 dei ragazzi di Mr. Nando...
 
29 aprile 2017. Si è chiuso oggi, nel miglior modo possibile,  il campionato dei ragazzi di Mr Nando.  Bisogna veramente fare i complimenti a tutti i ragazzi che hanno contribuito a raggiungere il 4^ posto in classifica, sovvertendo i pronostici di inizio campionato.  Sprint e Sport quotava 64.00 la vittoria del Don Bosco individuando correttamente CBS, Bruinese e Olimpic Collegno quali candidate al titolo (2.20; 2.90e 4.30 la loro quotazione), ma anteponendo al Don Bosco la Unione Susa e l’Atletico Torino (9.60 e 14.00) quali migliori squadre. Eppure i ragazzi partiti in sordina hanno sovvertito quei pronostici, ricordiamo i protagonisti che si sono alternati nel corso di tutto il campionato:
 
 
Portieri: Cafaro Denis,  Corio Alessandro, Sbalzo Emanuele.
Difensori: Corio Federico, Daldosso Gabriele , Gatti Davide, Laasiri Walid, Mangiameli Mattia, Serpi Daniele.
Centrocampisti: Cantarella Matteo, Commisso Matteo, De Palma Daniele, Di Dio Samuel, Festino Fabio, Marzano Marco, Miccichè Davide, Panetta Enrico, Parasileno Lorenzo.
Attaccanti: Agus Alessandro, , Ramos Giovanni, Rapisarda Mario, Scognamiglio Simone, Zanetti Andrea.
 
 
La bellezza della crescita dei ragazzi in campionato si legge anche attraverso alcuni dati: è cresciuto l’attacco che nel girone di ritorno ha fatto 3,4 gol di media a partita contro i 2,5 del girone di andata. E’ cresciuta la difesa che ha incassato 2 gol di media a partita nel girone di ritorno contro i 3,5 del girone di andata. Sempre più monstre il centrocampo che ha svolto l’importante ruolo di frangiflutti agli attacchi avversari e sempre più regista della fase offensiva.
 
Insomma un Don Bosco sempre più squadra e sempre meno individualista, così si può riassumere la ricetta di questa meravigliosa crescita che, mi auguro, verrà ricordata con orgoglio da tutti i ragazzi quando saranno più grandi.
 
E ora passiamo alla partita odierna. Don Bosco – Collegno Paradiso. La partita di oggi si svolge in un clima particolare: da una parte la voglia di riscattare la sconfitta del girone di andata  per 3 a 1, dall’altra la voglia di entrambe le squadre di primeggiare nei confronti di ex compagni di squadra e, per alcuni, attuali compagni di scuola. La tensione è particolare anche per i due mister che non smettono un solo secondo di incitare i rispettivi ragazzi.
 
Il primo tempo è di maggiore sofferenza per i ragazzi del Don Bosco, il Collegno è sempre pronto ad anticipare i nostri ragazzi anche se raramente il nostro portiere è risultato impegnato. Si arriva così al ventesimo quando Giovanni obbliga alla deviazione il portiere, la palla sbatte sul palo e finisce in corner. A seguito della battuta del corner è Simone di testa che realizza la prima rete: 1-0. I ragazzi prendono maggiore confidenza, Simone si trova un paio di volte davanti al portiere ma questi riesce a chiudere egregiamente lo spazio di tiro. Devia anche un tiro di Samuel a pochi minuti dalla fine ma deve arrendersi a Lorenzo che si incunea tra gli avversari, recupera la palla deviata, dribla il portiere e porta sul 2-0 il punteggio. Ma il Collegno combatte,  si procura una punizione dal limite allo scadere del primo tempo e accorcia le distanze. 2-1.
 
Nel secondo tempo parte alla riscossa il Collegno che colpisce una traversa, ma è ancora il Don Bosco a colpire. Splendida apertura di Lorenzo che innesca Simone che parte in solitaria, questa volta guarda il portiere in uscita e piazza bene la palla: 3-1. Il Collegno si sgretola e il Don Bosco continua a galoppare, ancora Lorenzo che si lancia in uno slalom verso l’area avversaria, apre per Simone che non può far altro che segnare il 4 – 1 e ringraziare il compagno. Dal vostro inviato Stefano Serpi
 
25 aprile 2017 Borgaretto – Don Bosco Solo 2 giorni di riposo e i ragazzi di Mr. Nando proseguono  nel loro meraviglioso girone di campionato. Oggi è il Borgaretto a cercar di scalare la classifica ai danni del Don Bosco. Per buona parte del primo tempo si gioca nella metà campo dei rossi del Don Bosco anche se, per dovere di cronaca, Alessandro non risulterà quasi mai impegnato. Le ripartenze dei ragazzi sono abbastanza sterili; bisogna attendere il ventesimo del primo tempo per procurarsi una punizione dai 40 metri. Nel cross risulta più rapido e scaltro Davide Gatti che ultimamente non disdegna mai di lasciare la retroguardia per far valere i suoi centimetri in altezza. Comunque 1 a 0. E’ l’unica azione di rilievo dei ragazzi che riescono a chiudere il primo tempo in vantaggio senza aver particolarmente emozionato il pubblico.
 
Nel secondo tempo non passa molto tempo quando un pasticcio difensivo  permette ai padroni di casa di pareggiare (e anche questa volta si conferma la tendenza a regalare un gol ad ogni partita…). Sembra tutta in salita la giornata ma da li in avanti si è rivista la squadra famelica che ci aveva emozionato solo 2 giorni fa e così i ragazzi hanno cominciato a macinare gioco, a mordere letteralmente gli avversari  e a portarsi costantemente nella metà campo dei padroni di casa. Il vantaggio arriva ad opera di Simone che ribadisce un tiro di Daniele (oggi spostato dal Mister in avanti) respinto dal portiere del Borgaretto. Non sono mancate le occasioni per segnare la terza rete; prima con Samuel  trovatosi solo davanti al portiere grazie a uno splendido passaggio di Lorenzo, poi con Davide che su una punizione anticipa i difensori avversari  e colpisce la rete all’esterno, dando a tutti l’illusione del gol. Insomma quando decidono di accelerare i ragazzi sono veramente temibili : ben fatto! Dal vostro inviato Stefano S.
 
23 aprile 2017 Don Bosco - Caselette. "AVANTI TUTTA" è il motto di oggi dei ragazzi di mister Nando che travolgono il Caselette per 8 a 1 (bisogna ritornare al 5 novembre per rivedere altri 8 gol dei ragazzi - Don Bosco mappanese 8 a 2). La partita non è mai stata in bilico, il Don Bosco ha da subito attaccato la porta avversaria sfiorando più di una volta il gol. Al decimo accende la miccia Simone che impegna il portiere con un gran tiro, ma è Giovanni pronto a far esplodere gli spalti realizzando la prima rete. Veramente ottimo il portiere del Caselette che, a dispetto del risultato finale, vola  a parare diverse conclusioni dei nostri attaccanti (Simone, Mario, Andrea). Sullo scadere del primo tempo arriva finalmente il 2 a 0 grazie ad una rasoiata di Simone che si infila sotto il braccio del portiere. Secondo minuto del secondo tempo ed è Samuel (subentrato ad inizio ripresa) che silura la traversa e gonfia la rete. Prova il Caselette a reagire accorciando le distanze grazie al solito regalo difensivo che ad ogni partita dobbiamo concedere. Fuori bomber Simone (sost. Davide Miccichè) la squadra pare non sentire la mancanza della punta principe e infila una serie di reti frutto di belle e rapidi combinazioni: triangolo Giovanni Lorenzo ed è 4 a 1; triangolo Lorenzo Samu ed è 5 a 1; corner di Samu, Mattia di testa 6 a 1; triangolo Samu - Agus ed èl 7 1; triangolo Davide Samuel, pallonetto 8 a 1.
Penso non ci sia altro da aggiungere salvo che: 1) Simone continua a rincorrere il personale successo di capocannoniere segnando ad ogni partita; 2) Samuel ha realizzato la sua prima tripletta in un solo tempo di gioco; 3) i ragazzi sono sempre più disinvolti nel gioco aereo segnando anche di testa sui calci d'angolo; 4) la difesa è sempre più impermeabile, contenendo con ordine gli attacchi avversari; 5) quando a segnare tante reti sono tanti giocatori diversi (oggi Giovanni, Simone, Samuel, Lorenzo, Mattia, Agus) il mister può gioire perché può contare su tante soluzioni offensive.
Dal vostro inviato Stefano S.
 
08 aprile 2017 Olympic Collegno - Don Bosco. - Oggi in casa dell’Olimpic Collegno apprezzo da subito un sano tifo sugli spalti di casa. Cori, bandiere e tanto arancione sugli spalti fanno da cornice a una delle più emozionanti partite fino a cui fino ad oggi ho assistito. I padroni di casa hanno un ruolino di marcia decisamente migliore del nostro, la terza posizione in classifica con 9 punti di vantaggio e un risultato di 8 a 2 a loro favore nella girone di andata la dice lunga sull’impegno che oggi spetta ai ragazzi di Mr. Nando.
 
Forse più che dai numeri, il Don Bosco si fa abbagliare dal calore consumato sugli spalti e consente all’Olimpic di portarsi subito in vantaggio alla prima azione. Però i ragazzi stanno crescendo partita dopo partita e non ci stanno a fare la parte dello sparring patner e reagiscono meravigliosamente. Aggressivi su tutte le palle non c’è nessuno che si tira indietro e così si avanza metro dopo metro fino a raggiungere - verso il decimo - al pareggio. Mischia in Area e gol di Samuel che spinge in porta una palla caparbiamente recuperata. L’Olimpic reclama un fallo sul portiere, non so se c’era ma il risultato è 1-1.
 
Da li in avanti è sempre maggiore la pressione del Don Bosco e a più riprese rischiano di passare in vantaggio fin quando è su una ripartenza dell’Olimpic, aiutati da una indecisione della coppia di difesa DD (Davide – Daniele) che si ritorna in svantaggio. Ma questo non toglie nulla alla monumentale partita fin qui disputata dal Don Bosco che continua a macinare gioco e a portarsi ripetutamente in attacco. Così arriva prima un cross di Walid con palla in Area che Simone controlla e poi imbuca in rete (2-2) e poi un altro cross in profondità di Giovanni che pesca sempre Simone che spizzica di testa il tanto che basta per spiazzare il portiere e consentire il Don Bosco di passare in vantaggio. Fine primo tempo : 2-3.
 
Non cambia l’intensità di gioco dei ragazzi di Mr. Nando che continuano a crescere a giocare con grinta.
Clamoroso al 15mo un rigore netto non concesso per spinta su Samuel che rovina sul portiere avversario (diciamo comunque che dalla panchina e dagli spalti la prospettiva permetteva di vedere meglio la spinta rispetto all’arbitro che, posizionato in linea tra Samuel e il difensore, non aveva la giusta prospettiva).
Da li in avanti, fino a fine partita, solo il Don Bosco si è portato ancora più volte in zona tiro: mai il nostro portiere è stato seriamente impegnato.
 
In sintesi il 2-3 è stato ampiamente meritato. Forse l’Olimpic non si aspettava un atteggiamento così rabbioso del Don Bosco, certo è, se proprio si vuole spaccare il capello, che sono tante le reti mancate per poca lucidità rispetto alla mole di palle gol create. Oggi è andata bene ma in futuro sprecare troppo potrebbe esser controproducente per il risultato. In ogni caso bravi ragazzi, partita FANTASMAGORICA. Dal vostro inviato Stefano S.
 
01 aprile 2017 Don Bosco - Bruinese Sotto un cielo plumbeo autunnale dove si registra il tutto esaurito in tribuna, i ragazzi di Mr. Nando incontrano la Bruinese, forza riconosciuta del campionato che non può permettersi di perdere punti per non staccarsi dalla capolista CBS.  L’inizio è di sofferenza per il Don Bosco che subisce da subito una pressione costante da parte degli ospiti. Diligentemente, con adeguato ordine e grinta il Don Bosco contiene comunque la Bruinese, permettendosi anche delle ripartenze importanti. Purtroppo patiamo i calci piazzati ed è proprio da una punizione dal limite che scaturisce il vantaggio ospite, complice una indecisione in difesa. Il pareggio sarebbe potuto arrivare dopo pochi minuti ma l’arbitro nega un evidente rigore a Davide Gatti, atterrato in Area in modo plateale e maldestro.  Termina quindi il primo tempo con il parziale di 0–1.
Nel secondo tempo il Don Bosco parte in modalità “grintoso” provando a reagire. Si procura una punizione dai 25 metri, battuta magistralmente dal solito Simone, che manca veramente di un soffio il pareggio. Bella grinta dei nostri ragazzi, anticipi secchi e ripartenze danno consistenza a una bella partita, purtroppo tra tante azioni è la Bruinese che si porta sullo 0-2, sempre da un calcio piazzato e sempre per un pasticcetto difensivo. La terza rete arriva su un contropiede veramente bello che si sviluppa sulla fascia, contropiede contro cui i nostri possono fare ben poco. Peccato: sicuramente la Bruinese ha dimostrato un’altra forza rispetto al Don Bosco, però il passivo è veramente pesante e figlio, ripeto, di un paio di incertezze difensive su cui bisogna assolutamente lavorare. Personalmente mi sono divertito molto e ho visto una squadra sulle gambe. Unico neo la maleducazione di alcuni genitori ospiti che, sfrontatamente e con assoluta mancanza di rispetto in casa di altri, hanno voluto intimidire Mr. Nando che si lamentava con l’arbitro per la mancata concessione del rigore:  è chiaro che con simili atteggiamenti non si potranno mai godere appieno le partite dei ragazzi. Dal vostro inviato Stefano S.

 

26 marzo 2017. Don Bosco - Cit Turin. Oggi la partita che si gioca non sarà valida per la classifica, ma questa non deve essere un pretesto per abbassare la guardia. I ragazzi di Mr. Nando partono con il piede sull'acceleratore, al primo minuto Simone mette subito pressione al portiere che devia in angolo. Dagli sviluppi nasce un cross di Giovanni che Lorenzo ,  in tuffo,  spizzica in rete: 1-0.
Dopo pochi minuti sono attimi di apprensione quelli che seguono a un colpo alla testa preso da Lorenzo: tutto bene, riprende a giocare senza conseguenze.
Verso il 15mo Simone galoppa per tutta la fascia e poi conclude con un tiro imprendibile: 2-0. Il resto del primo tempo vede il Don Bosco in controllo e un Alessandro che fa da spettatore.  Non cambia la trama, al 10mo del secondo tempo il Don Bosco prima porta a 3 (gol di Gatti su calcio d'angolo) e poi a 4 reti (rigore trasformato da Simone) il bottino raccolto.
Nel frattempo Mister Nando ridisegna la squadra effettuando 7 sostituzioni. Un attimo di smarrimento per riprendere le posizioni in campo e il Cit Turin, complice un intervento difensivo roccambolesco, accorcia le distanze. Ci pensa di nuovo Simone a ristabilire la soglia di sicurezza con una rete, ancora di potenza. Finale 5-1 e baldoria nel dopo partita con i dolci di Giovanna e qualche bibita a corredo. Un complimento anche ai grandi assenti Agus e Daldo impegnati a raccogliere trofei nel tappeto di karate.
 
In sintesi il Don Bosco non ha mai rischiato di subire, resta il rammarico di aver fatto una buona prestazione senza trarne benefici in termini di classifica. Appuntamento al prossimo turno di campionato che vedrà i ragazzi impegnati contro la Bruinese, prima in classifica dopo aver scavalcato il temibile CBS. Cominciate ad allenarvi ragazzi. Dal vostro inviato Stefano S.

19 marzo 2017 Atletico Torino Don Bosco. Parte bene il Don Bosco che colleziona nei primi 5 minuti due occasioni da gol: protagonista Simone che tenta un pallonetto decisamente fuori misura, poi un tiro a tu per tu con il portiere, dove la potenza ha prevalso sulla precisione. Da lì in avanti il il Don Bosco decide di abdicare e lasciare così inoperoso il portiere dell'Atletico Torino. Atletico che sale in cattedra e comincia a prendere a pallonate Alessandro portandosi in vantaggio per 2 a 0 alla fine del primo tempo (punteggio che avrebbe potuto esser più pesante senza alcune paratone di Alessandro).Sono in molti a sperare in un secondo tempo rabbioso, come contro il CBS solo 7 giorni prima, tuttavia bisogna accontentarsi solo di due acuti: il primo di Lorenzo che dribbla bene ma tira debolmente sul portiere, il secondo di Simone che trova un eurogol con il classico “colpo dello scorpione” utile per raccogliere almeno il gol della bandiera. Per il resto l’Atletico riprende la trama del primo tempo e, come nel primo tempo, realizza altre due reti e chiude la partita con un secco 4-1.  Archiviato l’Atletico ci aspetta domenica l’incontro contro il Cit Turin, incontro non valido per il campionato ma utile, sicuramente, per temprare i ragazzi. Dal vostro inviato Stefano S.

15 marzo 2017 - Unione Val Susa - Don Bosco.   Vincono di nuovo i ragazzi di Mr. Nando nel turno infrasettimanale dove si recuperava la partita contro l’Unione Val Susa, sospesa 10 giorni fa a causa della pioggia.
 
Partita pazza con avvio scoppiettante e ben 3 rigori concessi nel giro di 2 minuti. Al primo minuto un tocco di mano di Davide obbliga l’arbitro a decretare il rigore. Paratona di Alessandro che vola alla propria destra ma gesto atletico azzerato dall’arbitro che fa ripetere il rigore per l’ingresso in area di alcuni giocatori prima della battuta. La ripetizione si infrange sulla traversa e siamo ancora in pari. Al secondo minuto è Simone che viene falciato nell’area dell’UVS. Contrariamente al rigorista della squadra padrona di casa, cecchino Simone non sbaglia e sigla il vantaggio. Tanti scontri e triangolazioni in campo ma portieri inoperosi per lungo tempo fino al ventesimo quando ancora Simone silura la porta avversaria con un tiro da fuori area: 2 a 0 e squadre negli spogliatoi con il Don Bosco in vantaggio.
 
Nel secondo tempo c’è un calo di tensione dei ragazzi che si fanno infilare in contropiede, gol influenzato da un attimo di incertezza del nostro portiere che accenna l’uscita e poi ci ripensa (1-2). Fortunatamente i ragazzi si riprendono e diventano padroni del centro campo. Al 10mo della frazione di gioco Davide si incarica di battere una punizione dalla linea di metà campo, ne esce un tiro molto teso che arriva in area UVS dove Simone spizzica di testa quel tanto che basta a spiazzare il portiere (1-3). Ultima brivido ce lo concede Manuele (subentrato in porta ad Alessandro) che si esibisce in una spettacolare parata mantenendo così intatto il vantaggio del Don Bosco che termina la partita sul 1-3. Scongiurato il calo di tensione che avevo pronosticato alla fine dell’incontro con il CBS, i ragazzi stanno mostrando partita dopo partita di essere cresciuti in tutti i reparti. Se è vero che c’è un bomber indiscusso, anche oggi autore di una tripletta, è altrettanto vero che tutti i giocatori impiegati non tradiscono le aspettative, sia in fase di interdizione che in fase di costruzione.
 
Chiuderei quindi con un plauso generale includendo anche il Mister che piano piano sta forgiano una buona squadra. Dal vostro inviato Stefano S.
 
11 marzo 2017 - Don Bosco – CBS. Oggi serve una impresa epica per i ragazzi di Mr. Nando che incontrano la prima in classifica. Il CBS, la squadra schiacciasassi che con 9 partite hanno totalizzato 27 punti , segnato 43 reti subendone solo 5.
La prima occasione è di Simone che lanciato sulla sinistra trova il portierone CBS a chiudere la saracinesca, poi il CBS sale in cattedra e coglie un palo e sfiora il gol in soli 5 minuti.  Il Don Bosco sembra aver la forza di ripartire senza però mai impensierire il portiere avversario, salvo in occasione di una punizione che fa tremare la traversa del portiere ospite. Si arriva al 10mo sullo 0 a 0 quando una disattenzione di Alessandro  regala la rete al  CBS. Con il passare dei minuti il baricentro si sposta sempre più in avanti e al 30mo, da una punizione dal limite per il Don Bosco, è ancora Simone che traccia un siluro imprendibile. Finisce il primo tempo sul punteggio di 1 a 1 e una buona prestazione del Don Bosco.
 
Il secondo tempo inizia con il CBS che vuole portare a casa i 3 punti per non perdere la magnifica striscia di vittorie fin qui raggiunta. In pochi minuti si procura ben 2 punizioni dal limite, la prima di poco fuori, la seconda fatale ad Alessandro che vola per deviare la palla salvo consegnarla sui piedi dell’avversario che sigla l’1 a 2. Neanche 2 minuti ed è ancora il CBS che segna. 1-3 e tanta preoccupazione per un risultato che lievita e tutto un tempo ancora da giocare.
 
La partita, finora assolutamente piacevole, aumenta ancora di ritmo, una percussione sulla fascia sinistra con rapidi scambi Samuel – Simone che si conclude con un bel traversone che consente ad Alessandro Agus di riaprire la partita: 2-3. Neanche un paio di minuti  e Simone fa una cosa meravigliosa; affonda a sinistra per poi convergere verso il centro e far partire un siluro che si insacca all’angolo dove il portiere non avrebbe mai potuto arrivarci. 3-3. Il CBS non ci sta, l’adrenalina sale e cosi ancora i ritmi. Vuole tornare in vantaggio ma scopre la propria retroguardia e apre delle tangenziali per le ripartenze devastanti di Andrea e Simone. Arriva così il vantaggio del Don Bosco. Prima il 4-3, poi il 5-3 mandano pubblico e panchina in visibilio. Mamma mia che partita, e dire che le emozioni non sono ancora terminate. C’è ancora il tempo di vedere l’ennesimo inserimento e un fallo di mano in area CBS: rigore sacrosanto. Si incarica della battuta Samuel che fredda il portiere  anticipando di pochi secondi il fischio finale dell’arbitro. Risultato finale 6-3.
 
L’impresa è stata indubbiamente epica, non solo i ragazzi di Mr. Nando hanno fermato la locomotiva CBS imbattuta da inizio campionato, ma hanno rifilato un numero di reti (6) superiore a quelle incassate fino a oggi dagli avversari (5). Ora rimane una certezza, i ragazzi hanno tutte le carte in regola per giocarsela con tutti gli avversari. La vittoria è stata indubbiamente merito di tutti i giocatori, dalla difesa al centrocampo tutti hanno contribuito con una prestazione magnifica ma….  dovranno dimostrare maturità nei prossimi incontri e rimanere concentrati al 100%. Non sarebbe la prima volta che una squadra si sopravvaluti e perde la giusta concentrazione  fino a sottovalutare gli avversari: okkio ragazzi.

26 febbraio 2017 Collegno Paradiso - Don Bosco. Oggi i ragazzi di Mr. Nando giocano per difendere il quarto posto in classifica dall'assalto del Collegno, quinti a un solo punto di distanza. I primi 10 minuti le squadre si studiano, tanti passaggi , molti sbagliati da parte di entrambe le squadre e gioco limitato tra le due trequarti. Poi accelera il Collegno e il Don Bosco si addormenta. Gol di rapina del Collegno con difesa ferma che resta a guardare: 1-0. Graziato dalla traversa il Don Bosco riesce ad impensierire il portiere avversario solo all’ultimo minuto con un  bolide di Simone neutralizzato da uno strepitoso  intervento del portiere.
Inizia il secondo tempo con la stessa trama del primo, Don Bosco in ritardo, pochissimi stopper da rimessa e tanti passaggi sbagliati e palle perse. Non stupiscono quindi la seconda e la terza rete del Collegno che arrivano implacabili.
Un accenno di reazione arriva allo scadere del tempo e questo serve  a segnare il classico gol della bandiera. Finale 3 a 1.
Il Don Bosco oggi non è praticamente sceso in campo, peccato perché non solo il Collegno ha superato in classifica I ragazzi di Mr. Nando, ma potrebbe averlo fatto anche l'Atletico Torino in caso di vittoria. Dal vostro inviato Stefano S

 
18 febbraio 2017 - Don Bosco -  Borgaretto. Oggi in casa i ragazzi di Mr. Nando hanno replicato la splendida prestazione della scorsa settimana. La partita è iniziata un po' in sordina, apparentemente pigro il Don Bosco prova un brivido al 2^ minuto con la palla che balla pericolosamente davanti a Manuele. E’ solo questione di poco e il Borgaretto passa in vantaggio con una punizione dal limite, palla con traiettoria impossibile da parare. Lo schiaffo è servito a svegliare la squadra e al 10^, con azione in verticale sull’asse Andrea – Simone, arriva il pareggio. Il Don Bosco spinge e con due azioni fotocopia portano il risultato sul 3 – 1: galoppata di Daniele sulla sinistra, splendido traversone e Simone concretizza, primo gol di testa, secondo gol di piatto e le remuntada è servita. E’ la volta di Manuele che esce alla grande su un avversario lanciato a rete: specchio della porta coperta, parata spettacolare, risultato congelato e fine del primo tempo.
Nel secondo tempo non mancano le possibilità per dilagare. Prima Simone, poi Andrea sciupano due situazioni favorevoli. Il Borgaretto sembra alle corde, un fallo di mano in area permette a Simone di realizzare un rigore sacrosanto: 4 a 1. Pochi minuti dopo è il Borgaretto a  beneficiare di un rigore altrettanto sacrosanto: intervento di Davide che prende palla e calciatore in area.Ancora il tempo di vedere due azioni nitide non sfruttate per allungare il vantaggio (una a porta vuota, peccato!) e termina la partita.
Risultato finale 4-2.  Ancora un passo avanti in classifica in attesa di vedere il risultato dell’Atletico Torino che, con una migliore differenza reti, condivideva fino a ieri il 4 ^ posto con il Don Bosco. Dal vostro inviato Stefano S.
 
11 febbraio 2017. Caselette – Don Bosco. Oggi, in una freddo e umido sabato invernale, un campo fangoso alle pendici del Musinè accoglie i ragazzi di Mr. Nando. Purtroppo si parte con un fortuito e antipatico scontro di gioco dove un ragazzo del Caselette ha subito un taglio al labbro: sarà portato al pronto soccorso, un augurio di pronta guarigione.
 
Primo tempo con i ragazzi del Don Bosco che fanno il gioco ma sprecano veramente tanto. Ripetutamente davanti al portiere avversario, anche in solitaria, almeno in 3 occasioni le punte del Don Bosco riescono a tirare fuori dallo specchio della porta. Termina così il primo tempo sullo 0 a 0 con tanto rammarico e con il timore che, come spesso ultimamente accade, il secondo tempo possa essere foriero di un calo di prestazione. I primi 10 minuti del secondo tempo cominciano in effetti con il trend temuto, i ragazzi non riescono a superare la metà campo è così le pessimistiche previsioni di una seconda frazione di gioco difficile sembrano diventare realtà.
 
Improvvisamente come accesi da un interruttore i ragazzi si risvegliano, forti anche di un ispirato Daniele appena subentrato nell’inedito ruolo di mediano in fascia sinistra, dove innescherà diverse azioni offensive. Saranno ben 3 le reti finali del Don Bosco, solito Simone e doppietta di Alessandro Agus. Si aggiunge un ottimo filtro a centro campo ed ecco sfornata la ricetta per annullare il Caselette: registreranno a loro favore una traversa e niente altro.
 
Rammarico per le azioni sciupate nel primo tempo ma anche il piacere di un secondo tempo dove, contrariamente alle pessimistiche previsioni, i ragazzi non hanno smesso di giocare, anzi hanno offeso con maggior incisività. Bravi tutti i ragazzi che son riusciti nuovamente a smuovere la classifica. Dal vostro inviato Stefano S.
 
04 febbraio 2017 - Don Bosco  - Olympic Collegno. Partita dai due volti giocata dai ragazzi di Mr. Nando, tanto bello e carico di agonismo il primo tempo quanto brutto e privo di idee il secondo tempo. Partono bene gli ospiti che passano subito in vantaggio, la reazione del Don Bosco non si fa attendere e pochi minuti dopo è Simone che sfrutta al meglio una punizione da furi area e raggiunge il pareggio.
 
Spettacolare anche Alessandro che vola alla sua sinistra per deviare in angolo una punizione (questa volta dell’Olimpic) mantenendo il risultato in parità. Il Don Bosco si porta in vantaggio grazie alla pressione costante e alle belle geometrie applicate. Ma l’Olimpic Ribatte e pareggia allo scadere della prima frazione di gioco. Pareggio con due gol per parte e una partita veramente splendida.
Come già detto tutta un'altra cosa il secondo tempo dove la squadra si allunga troppo, non ci sono più idee e si comincia a giocare con troppi individualismi. La metamorfosi negativa sarà letale per il Don Bosco che subisce la classica imbarcata. Sono di fatto 6 i gol incassati e neanche un tiro nello specchio dell’Olimpic. Risultato finale 2 – 8  che avrebbe potuto esser anche più pesante se Manuele non avesse parato un rigore. Peccato non aver replicato la prestazione del primo tempo nel secondo. Dal vostro inviato Stefano S.

28 gennaio 2017 – Bruinese - Don Bosco. Partita da dimenticare per i ragazzi di Mr. Nando. Con un centrocampo reinventato per sopperire alle molteplici assenze il Don Bosco non è mai entrato in partita e non ha mai impensierito il portiere della Bruinese. Pesante il passivo (7-0) su un campo imbiancato dalla neve caduta nella notte, circostanza che però non può essere una attenuante visto che il campo era scivoloso anche per la Bruinese. Meglio accantonare quindi la partita giocata e pensare ai prossimi impegni sperando che la sorte sia più magnanima facendo rivedere presto il centrocampo titolare. Dal vostro inviato Stefano S.

21 dicembre 2016 - Torneo: Olympic Collegno - Don Bosco Rivoli.
Oggi i ragazzi di Mr. Nando scendono in un  campo dichiarato praticabile dai padroni di casa che si rivela, in realtà, un campo  di "Mud Wrestling" dove l'unico vero problema era non scivolare. Al 10 del primo tempo il povero Davide  in condizioni di equilibrio precario tocca la palla con la mano in area ed è rigore: 1-0. Al 10 del secondo tempo viene spintonato in area Lorenzo lanciato a rete: rigore per il Don Bosco e pareggio di Simone che tira il solito bolide terra aria: 1-1.
La parità è sancita anche da due azioni da gol nitide. La prima per i padroni di casa che incrociano uno stupefacente Manuele che respinge in uscita il tiro, la seconda è per il DB che trova la traversa a negare la rete, splendido cross dalla sinistra di Daniele S. e colpo di tacco di Simone..
Per il resto è stata una partita ben giocata dai nostri ragazzi che avrebbero potuto creare qualche azione in più se avessero usato minor egoismo in attacco ma va bene così. Secondo pareggio nel torneo che permette alla squadra di giocarsi il passaggio del turno alla prossima partita e andare così alle fasi finali.Posso dire che a inizio stagione non sarebbe stato possibile: STATE LAVORANDO BENE RAGAZZI.
Giacchè non ci saranno altri articoli prima di Natale, auguro a tutti voi un sincero augurio di buone feste . Dal vostro inviato Stefano S.
 
17 dicembre 2016 Don Bosco - Atletico Torino. Terzo turno di campionato giocato in una giornata fredda appena riscaldata da uno splendido sole in un cielo terso. Partono fortissimi i ragazzi di Mr. Nando che dopo un minuto passano in vantaggio con un gol di petto di Zanetti che raccoglie un corner battuto da Giovanni. La partita prosegue con molte rapide ripartenze da parte di entrambe le formazioni in campo. Passano 20 minuti dove si percepisce una sensibile superiorità del Don Bosco che sembra poter contenere le sfuriate dell’Atletico. Gli ultimi 10 minuti sono invece sciagurati da parte della nostra difesa e in pochi minuti gli ospiti prima pareggiano e poi passano in vantaggio chiudendo la frazione di gioco sul 1 – 2.
 
E’ percepibile la rabbia in panchina e con un paio di cambi effettuati subito a inizio ripresa  Mr. Nando registra la difese e rafforza l’attacco. Così basta un solo minuto di gioco per pareggiare il conto con un’azione semplice e lineare, cross di Giovanni e incornata di Simone.
 
A seguire la partita si incattivisce un pochino, tanto che si deve registrare il primo espulso della stagione, il grande Samuel che non resiste alle provocazioni e reagisce ad uno spintone con uno spintone. Da li in avanti la pressione maggiore l’hanno esercitata i ragazzi di Mr. Nando e solo una volta si è vista una ripartenza pericolosa dell’Atletico, ripartenza bloccata molto bene da un ripiego di Gatti (che si rivede in campionato dopo un lungo periodo di riposto per infortunio: bel rientro).
 
In sintesi i ragazzi hanno giocato bene, avrebbero sicuramente potuto fare di più in 11 e con maggior altruismo sottoporta però hanno onorato il campo e hanno divertito. Bravi Ragazzi. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
15 dicembre 2016 Don Bosco – Nolese, partita valida per il torneo organizzato dall’Olympic Collegno. Oggi si parte col piglio giusto, i primi 10 minuti sono tutti in pressione nella metà campo della Nolese. Ottimo! Gli avversari si svegliano nella seconda metà del primo tempo creando qualche grattacapo alla nostra difesa, ma l’azione più pericolosa arriva da un tiro al volo di Federico che vede volare il portiere avversario e salvare il risultato.
 
Termina il primo tempo, una bella partita e continui capovolgimenti di fronte ma a reti bianche: 0-0. Purtroppo la nebbia è scesa fitta e repentinamente durante l’intervallo per cui non è stato possibile vedere cosa è successo in campo (dalla panchina non si vedevano le due porte). In ogni caso la partita non è stata sospesa e il risultato è rimasto pari: 0-0. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
10 dicembre 2016 – CBS – Don Bosco Rivoli. Seconda partita di campionato che vede contrapposti i ragazzi di Mr. Nando al CBS, scuola calcio affiliata Milan. L’ingresso in campo evidenzia subito una grande fisicità da parte dei ragazzi del CBS, squadra che potrebbe essere anche la favorita nel nostro girone, le previsioni pertanto non possono essere particolarmente floride.
 
Provano a difendere i ragazzi di Mr. Nando ma solo un paio di volte hanno superato la propria metà campo senza mai impensierire il portiere avversario: inoltre sono tanti gli errori nei disimpegni, errori che permettono al CBS di esercitare una pressione continua per tutta la frazione di gioco e di realizzare ben 4 reti.
 
Il risultato del secondo tempo di 3 a 0 per il CBS (finale 7-0) non deve ingannare, il Don Bosco ha messo in campo maggiore determinazione e cattiveria agonistica aggredendo gli avversari in tutta la metà campo. Le reti son frutto di veloci contropiedi verso una squadra – il Don Bosco – sbilanciata in avanti.
 
Sono convinto che i ragazzi avrebbero perso comunque perché la differenza tra le squadre era evidente, tuttavia se l’approccio visto nel secondo tempo fosse stato messo in campo fin dall’inizio, il passivo - probabilmente -  sarebbe stato decisamente inferiore. Dal vostro inviato Stefano S.
 

 

08 dicembre 2016. Don Bosco Rivoli – Genitori Don Bosco Rivoli. Nella giornata festiva odierna i ragazzi di Mr. Nando sfidano i propri genitori in una partita sul campo a 11 che vede affrontarsi l’esperienza contro l’irruenza.
 
Bastano pochi minuti per vedere i genitori in vantaggio per ben 2 a 0 e questo è indubbiamente frutto di una incredibile avvio di gara da parte dei papà.  Però il campo è grosso e l’esperienza non è sufficiente a contrastare l’irruenza che ha parecchio fiato in più.
 
E quindi dopo l’avvio spumeggiante dei genitori si è visto il ritorno dei ragazzi di Mr. Nando che hanno ottenuto prima il pareggio e poi il sorpasso.
 
Ma un netto rigore a favore dei genitori, decretato niente di meno che da Mr. Nando (all’occorrenza anche arbitro) mette di fronte le due generazioni CORIUS:  papà Davide contro figlio Alessandro……  Alessandro para ma sulla ribattuta arriva il pareggio.
 
Gli ultimi minuti non c’era più reazione da parte degli stremati genitori e i ragazzi dilagano chiudendo l’incontro per 5 a 3.
Immagino che nel corso della serata in qualche casa lo sfottò sia fiorito, ma questo fa parte del gioco. A marzo ci sarà la rivincita e per allora le cose forse cambieranno. Dal vostro inviato (e papà giocatore) Stefano S.
 
 
03 dicembre 2016 - Don Bosco - Unione Valsusa. Esordio in campionato dei ragazzi di Mr.Nando in una giornata fortemente autunnale. Fin dalle prime battute si vede in campo una squadra più quadrata e concentrata rispetto alle ultime amichevoli giocate. Gli avversari non stanno a guardare e così, a beneficio del fitto pubblico, nasce una bella partita con rapidi capovolgimenti che impegnano tutti i reparti.
 
La prima azione che si conclude con un tiro nello specchio della porta – degno di nota, di poco sopra la traversa è a favore del Don Bosco ed è di Samuel che caparbiamente resiste a una trattenuta e si invola verso la porta. Per il resto il tempo di gioco volge al termine della prima frazione lasciando il risultato a reti inviolate.
 
Nel secondo tempo si accende Giovanni che sfonda sulla sinistra e fa filtrare un pallone splendido raccolto da Simone che insacca spiazzando di precisione il portiere avversario: 1 a 0. La trama però non cambia, l’Unione Valsusa si riversa in avanti e rischia di pareggiare dopo pochi minuti,  i nostri non stanno a guardare e ripartono ogni volta rischiando il raddoppio. A tal proposito un plauso particolare al blocco difensivo che ha eretto un muro di fronte agli attacchi degli avversari e al portierone Manu spregiudicato nell’uscire fino alla trequarti in più occasioni. Infine una citazione a Lorenzo che ha subito una forte contusione che lo ha costretto ad abbandonare il campo in groppa ad Enrico (Sbalzo): speriamo si riprenda per il prossimo incontro  Figli Vs. Genitori in programma giovedì 8 dicembre.
 
Termina la partita con il punteggio di 1 – 0 per i ragazzi di Mr Nando che hanno quindi cominciato bene questa breve sessione di campionato. Dal vostro inviato Stefano S.
 
12/11/2016 Don Bosco – Bruinese. Gli ingredienti che condiscono la partita odierna sono: 1) i ragazzi disputano una amichevole di lusso contro la Bruinese, squadra che ha concluso le fasi preliminari di qualificazione ai regionali (questo è un indicatore distintivo che attesta lo spessore degli avversari); 2)Il Mister porta in campo la quasi totalità della rosa per cominciare a far ritagliare scampoli di gioco anche ai nuovi arrivati (questo renderà ricco il turnover in campo); 3) la giornata è incredibilmente primaverile e questo, se non altro, scalda tutti i presenti in campo e fuouori.
La partenza è shock_ante per i ragazzi che subiscono dopo neanche un minuto la prima rete, probabilmente senza rendersi neanche conto della discesa rapida e degli scambi veloci durati i pochi secondi necessari ad arrivare da centro campo in zona tiro. Il grande merito dei ragazzi è stato quello di reagire al meglio e contenere per tutta la prima frazione di gioco la Bruinese, riuscendo pure ad offendere, seppur in sole due occasioni con galoppate veloci. E’ proprio dalla seconda discesa, al ventesimo circa della frazione di gioco, che l’arbitro assegna al Don Bosco un rigore per un netto fallo di mani: rigore trasformato dal solito cecchino Simone.
 
Il resto della partita è scivolata in una continua e veloce pressione della Bruinese che ha trovato a più riprese una ordinata e costante azione difensiva  dei ragazzi di Mr. Nando, almeno fino al  15mo del secondo tempo quando si è passati in svantaggio. Da li in poi c’è stato un black-out generale e la Bruinese ha potuto dilagare affondando continuamente in tutte le zone del campo e realizzando ben 6 reti ulteriori (finale 1 a 8).
 
Si sono viste delle belle cose in campo da parte dei ragazzi che, ricordo, hanno dovuto fare i conti con una squadra reduce delle qualificazioni ai regionali e con un turnover particolarmente ricco ma, trattandosi di una amichevole, necessario al Mister per provare altre soluzioni. RAGAZZI, VIETATO ABBATTERSI Dal vostro inviato Stefano Serpi
 
05 novembre 2016 . Don Bosco – Mappanese. Oggi i ragazzi di Mr.Nando si presentano in una giornata uggiosa, a tratti anche con freddo pungente, con una carica agonistica non indifferente frutto del buon lavoro finora svolto e delle vittorie registrate nelle ultime partite.
 
La pioggia ha da poco smesso di scendere e basta solo un minuto ai ragazzi per scaldare gli animi dei tifosi genitori: cross da destra di Giovanni e Mario che porta in vantaggio il Don Bosco. Un altro minuto, cambio dei ruoli, Mario che passa e Giovanni che insacca il 2 a 0. Ancora poco tempo trascorre sui cronografi e ancora Giovanni e poi Samuel (quest’ultimo imbucato magistralmente da Lorenzo) portano a 4 gol l’attivo. Manca all’appello bomber Simone, detto fatto! Cross di Giovanni e Simone sigla il 5 a 0. Mancano 10 minuti allo scadere della prima frazione di gioco e i ragazzi, forti del risultato fin qui acquisito, si rilassano e vengono infilati due volte di fila. Allo scadere del tempo viene falciato in aria di rigore Giovanni, l’arbitro assegna il rigore e Simone sigla la doppietta. Finale del primo tempo 6 a 2.
 
Nel secondo tempo Mr Nando effettua dei cambi di spessore iniettando qualità (se già non ve ne fosse a sufficienza) e forze fresche; dentro Enrico, Walid, Andrea, (mi scuso se non li ricordo tutti) il Don Bosco domina fino al termine della partita trovando ancora la via della rete con Samuel e Simone e rischiando solo in una occasione. Ma la sorte si sa aiuta gli audaci e così la palla si è infranta sulla traversa.
 
Finale 8 a 2 per i ragazzi che stanno crescendo settimana dopo settimana. A breve dovremo cimentarci con qualcosa di più complicato, infatti a fine novembre inizierà il Campionato ed è li che potremo valutare se i ragazzi hanno fatto effettivamente il salto di qualità. GRANDI RAGAZZI. Dal vostro inviato Stefano S.
 
30 ottobre 2016 Cafasse Balangero - Don Bosco. Domenica primaverile e nutrita partecipazione sugli spalti per supportare il cammino brillante che i ragazzi di Mr. Nando stanno percorrendo nell'ultimo mese. I ragazzi entrano con il piglio giusto e non sbagliano neanche oggi l'approccio alla partita. Da subito hanno pressato gli avversari replicando schemi che si stanno sempre più consolidando ed è il solito Simone che apre le marcature con la solita galoppata sulla fascia sinistra. Il raddoppio è questione di poco, eccellente dialogo tra Mario e Samuel e si arriva a quota 2. Cambia il dialogo, questa volta tra Mario e Simone e su arriva a 3. Oggi è una domenica calda e a scaldare ulteriormente l’ambiente ci pensa Samuel che di testa porta a 4 le marcature.
Il tempo scivola via e una sbavatura in centrocampo apre la strada al contropiede del Cafasse che accorcia le distanza: finale 1' tempo 1-4.
Nel secondo tempo I ragazzi vanno in controllo non disdegnando comunque delle ripartenze che a più riprese infastidiscono i padroni di casa, nasce così l'occasione per il quinto gol: splendido anticipo ancora di Simone su retro passaggio al portiere ed è  1-5.
Il Cafasse rimane in 10 per mancanza di cambi e si chiude la porta a ogni possibilità di reazione.
Ottimo, ancora una prestazione al top da parte di tutti  ragazzi. Buon ponte a tutti. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
23 ottobre 2016  Don Bosco - Olympic Collegno. Anche oggi la difesa è rimaneggiata (inutile continuare a dirlo ma il buon centrale Davide G. mancherà ancora per alcuni mesi, inoltre ieri si è fatto male Matteo Mangiameli); brucia ancora l’ultima partita con l’Olimpic persa per 4 a 1 senza alcuna storia. Nota positiva è il rientro di Federico e la strategia del Mister che inventa e cuce con maestria sartoriale il ruolo di difensore addosso a chi, fin’ora, il difensore lo ha fatto poche volte.
Oggi i ragazzi sono scesi in campo con gli “occhi della tigre”, riprendendo la qualità del gioco lasciata nel secondo tempo di ieri e mettendo sotto continua tensione un Olimpic incredulo. E dire che i cambi a disposizione del mister erano... solo uno.
Cronaca: Oggi la partenza a razzo è tutta del Don Bosco, basta solo 1 minuto a Simone per lanciarsi in corsa e procurarsi un indiscutibile rigore con relativa realizzazione: 1 – 0.  E ne servono altri 4 di minuti per realizzare una incredibile doppietta. Ma oggi è la domenica delle meraviglie e così al ventesimo di gioco è sempre Simone che porta a 3 le marcature. Un leggero calo di tensione al venticinquesimo del primo tempo, l’Olimpic non si fa pregare e realizza ben due gol in pochi minuti. Ma la reazione del Don Bosco è fantastica, così come fantastica è stata la girata di Samuel che ristabilisce le distanze. Termina così il primo tempo in vantaggio per 4 a 2.
Il secondo tempo si chiude a reti bianche, mai però il Don Bosco ha calato la tensione: ha ricacciato indietro ogni tentativo del Collegno di sfondare, rendendosi pericoloso ad ogni ripartenza. Insomma oggi è stata la partita perfetta da parte di tutti i presenti: Manu, Walid, Fede, Daniele S., Enrico, Matteo C., Andrea, Lorenzo, Samuel, Giovanni, Mario, Simone. BUONA DOMENICA RAGAZZI. Dal vostro inviato Stefano S.

 

22 ottobre 2016 - Don Bosco - Santa Rita. Partita dal doppio volto per i ragazzi di Mr. Nando. Un primo tempo da dimenticare con diversi errori in tutti i reparti, passaggi molli, sufficienza e anche un passo indietro rispetto alle ultime partite che avevano mostrato una trama di gioco a livello di squadra veramente piacevole. Sicuramente oggi la squadra deve scontare una difesa rimaneggiata con la mancanza del centrale Davide G. e Federico (infortunati) e roccia Gabriele (assente quasi giustificato), ma nulla può giustificare il risultato maturato di 0 a 4 a favore degli ospiti.
 
Mister Nando all’intervallo catechizza la squadra, innesta un Matteo Commisso in splendida forma e cambia la solfa. Praticamente si è giocato solo nella metà campo del Santa Rita e il bottino di 3 reti maturato (2 gol di bomber Simone e 1 di Matteo C) in poco più di 20 minuti appare pure stretto. A pochi minuti dal termine, al culmine della pressione dei ragazzi del Don Bosco, l’unica ripartenza del Santa Rita si conclude in rete e sancisce il parziale del secondo tempo per 3 a 1 per un finale di 5 a 3. In sintesi la partita si è persa nel primo tempo e questo fa rammaricare un po tutti: in ogni caso ci siamo divertiti, FORZA RAGAZZI…..  Nella sezione dedicata ci sono alcune foto di oggi. Dal vostro inviato Stefano S.

10 Ottobre 2016  Don Bosco – Rosta. Oggi i ragazzi son chiamati a dimostrare che la prestazione di ieri non è stata una combinazione fortuita e che la roboante vittoria è stata ampiamente meritata. L'avversario è il Rosta, capolista nel torneo, e la sorte non pare aiutare i ragazzi di Mr. Nando che possono contare solo sul cambio del portiere.
Il Rosta parte subito in quarta ma sbatte contro una difesa insormontabile dove , su tutti, spicca uno splendido Alessandro che sarà protagonista di molti interventi.
Il centrocampo funziona da frangiflutti e riesce spesso e volentieri a far ripartire l'attacco del Don Bosco partendo dalle ali che rappresentano costantemente due spine nel fianco del Rosta.
Tanti i momenti da raccontare e alta è stata la suspense, soprattutto quando l'arbitro fischia un rigore per il Rosta, ma come già detto oggi Alessandro è stato insuperabile,  anche nel parare il rigore!
Oggi dobbiamo registrare anche la prima ammonizione a carico di Lorenzo che ferma l'avversario lanciato a rete trattenendo la maglia.
L'ultimo tiro del Rosta scoccata allo scadere della frazione di gioco trova ancora Alessandro a deviare in angolo la conclusione.
Personalmente pensavo che nel secondo tempo i ragazzi avrebbero pagato la mancanza di cambi e invece... Invece è il Don Bosco che ha rischiato di passare in vantaggio con Simone che si è  presentato almeno tre volte davanti al portiere del Rosta, portiere che ha fatto egregiamente la sua parte esibendo tre super parate (a mio avviso il migliore in campo per il Rosta). Il Rosta si salva anche per un salvataggio sulla linea e per un rigore contro non dato. Evidente il fallo di mano del difensore ed evidenti le proteste di Mr. Nando che si è  beccato l'espulsione.
L'ultimo acuto è del Rosta e questa volta a dire di no, con una parata d'istinto, è Manu, subentrato ad Ale. La nota negativa è stato l'incidente occorso al capitano Davide Gatti a cinque minuti dal termine: forte contusione con sanguinamento interno che lo terrà fuori rosa almeno per un mesetto. Peccato.
In sintesi oggi sono scesi in campo 12 leoni che hanno rischiato di vincere e hanno retto gli ultimi minuti in 10 per mancanza di cambi; ecco i nomi: Portieri Alessandro e Manu; linea difensiva Walid, Davide G., Mattia  e Daniele S.; centrocampo Andrea, Daniele D., Lorenzo, Samuel, Simone; punta Mario. Possiamo dire che i ragazzi hanno superato egregiamente la prova. Dal vostro inviato Stefano Serpi e.. FORZA CAPITANO!

 
08 ottobre 2016 Don Bosco - Sant'Ignazio. Primo commento della stagione 2016-2017 per questi ragazzi che hanno già cominciato a giocare da alcune domeniche un torneo che non ha ancora regalato nessuna soddisfazione (Ultimi a 0 punti). Ma oggi si gioca in casa e ci si augura di poter in qualche modo monetizzare il fattore campo. Si, il fattore campo ha giocato a favore dei ragazzi di Mr. Nando ma anche gli stessi ragazzi hanno giocato a proprio favore riuscendo ad aggredire per tutta la partita gli avversari fino a  relegare i portieri Manu e Ale al ruolo di spettatori.
 
Cronaca. Il primo tempo sembrava ricalcare la trama delle prime partite, gran gioco ma nessuna rete; così per quasi tutto il primo tempo si sono visti solo tiri fuori dallo specchio della porta oppure parati magistralmente dal portierone del Sant’Ignazio e così non sono riusciti a segnare prima Andrea Z, poi Simo, ancora Andrea, poi tre tiri in successione e ancora Mario che spara fuori. Una situazione emozionante fino al minuto 20 dove è ancora Mario che prima trova il portierone, poi, sulla ribattuta di quest’ultimo, ribadisce in rete e regala al pubblico la possibilità di tirare fuori un sospiro di sollievo. Negli ultimi 10 minuti trovano ancora il tempo di sbagliare Alessandro, Simone, Samuel; ma il raddoppio è nell’aria così che allo scadere del primo tempo è Simone che galoppa sulla fascia sinistra fino a spiazzare il portiere con uno splendido tiro a incorciare: 2 a 0.

Tante, troppe le palle sbagliate: poteva essere una goleada e goleata c’è stata. Nel secondo tempo la quantità di tiri fatti è stata almeno pari a quelli del primo tempo ma con una percentuale realizzativa decisamente superiore. Sei sono state le reti della frazione di gioco: tripletta di Simone, e gol di Andrea, Davide G e Samuel. Da raccontare ancora una rovesciata di Samuele (tiro fuori di poco) che per gesto tecnico ed esecuzione ha strappato al pubblico completo (ospiti e casa) uno scrosciante applauso. Arriva infine il fischio finale che sancisce questa roboante vittoria (8 – 0) che, a memoria,  non ha precedenti tra i ragazzi del 2003.

A dire il vero è necessario anche raccontare che gli avversari erano quasi tutti del 2004, questo non toglie il merito di aver interpretato la partita con forza ed agonismo eccellenti, ma deve servire per ricordare ai ragazzi che non bisogna montarsi la testa: già domani ci sarà il Rosta. Dal Vostro inviato Stefano Serpi.