Sabato 13 aprille 2013 - BVS – DON BOSCO RIVOLI BLU 2-5
 
Grande vittoria dei ragazzi di mister Leone sul campo ostico di Avigliana.
 
Il risultato poteva essere molto più ampio, se solo i nostri attaccanti avessero indirizzato la palla in porta, anziché fuori dai pali; comunque una grande prestazione che porta a 2 vittorie consecutive in campionato, dopo quella della settimana scorsa contro il Bussoleno. Autori dei goal, sono stati: Tassone,Montanari,Selvaggi,Furcas e Muciaccia.
 
Ora sotto la prossima settimana contro il Caselette e   FORZA DON BOSCO!!!!!
 

Sabato 8 dicembre 2012 ESORDIENTI BLU     ROSTA – DON BOSCO RIVOLI  2-0

Sconfitta immeritata per il Don bosco , in virtù di un’ arbitraggio dire pessimo è un complimento, il risultato finale è bugiardo, ed è maturato nei 2 minuti finali. Un pareggio sarebbe stato più giusto, per quel che si è visto in campo, buon 1°tempo per i nostri ragazzi, trainati dal solito Furcas e andando vicino al goal  per ben due volte;dal canto suo il Rosta si opponeva in maniera egregia, soprattutto nella 2° parte della gara, sfruttando la superiorità numerica a centrocampo, ma andando al tiro in porta in soli 3 occasioni, senza impensierire il nostro portiere Vanera. Nei minuti finali, arriva la “deblace” finale dell’arbitro, assegnando prima un rigore su passaggio arretrato di Leone per il nostro portiere, per poi modificare la decisione con una punizione a due in area; e subito dopo assegnare una punizione per il Rosta, ma indicandola quando i nostri ragazzi erano al di là dell’area avversaria, rimanendo così scoperti in difesa e subendo il goal che sarà determinante per il risultato finale visto che i ragazzi delusi ,subiscono il 2° goal in mischia, con la complicità del nostro portierone!!  FORZA RAGAZZI VA BENE LO STESSO!!!!!!!!!!!!

 
Domenica 2 dicembre  2012 ore 10,30 Don Bosco Rivoli Rossi – Cenisia 0-1 1-1 1-1   Risultato finale  2-3
Il Don Bosco inizia alla grande travolgendo  il Cenisia . Il primo tempo è un vero e proprio assedio.
Qualche inprecisione e una superba prestazione del portiere del Cenisia salvano il risultato.
A 2 minuti dalla fine del primo tempo alla prima occasione il Cenisia va in vantaggio.
Nel secondo tempo il solito Furcas siglava il gol del pareggio . Il Don Bosco calava e il Cenisia passava nuovamente in vantaggio.
Nel terzo Muciaccia pareggiava lanciato sulla destra convergendo e incrociando sul palo più lontano.
Qualche pasticcio in difesa consentiva al Cenisia di concludere nuovamente in rete.
Il Don Bosco non ci stava ma il portiere avversario si ripeteva piu volte risultanto il migliore in campo .
Sportivamente dirigenti ed il mister del Cenisia riconoscevano la superiorità della nostra presatazione.
 
2012.11.18 Accademia Torino- Don Bosco Rosso 2-1  1-1 1-1  Totale 4-3  Marcatori: 3 gol di Furcas
Bella ed equilibrata partita con l’Accademia Torino  dove forse il Don Bosco avrebbe meritato qualcosa di più.
Il Don Bosco passava addirittura in vantaggio ma veniva  subito ripreso e addirittura superato a 2 minuti dalla fine del primo tempo.
Nel secondo tempo, con la nuova disposizione in campo con Di Biase al centro della difesa e Carchidio punta,  il Don Bosco sembrava dominare . Le solite giocate di un ottimo Furcas consentivano delle rapide ripartenze.
Riuscivamo a pareggiare ma  a due minuti dalla fine venivamo nuovamente superati .
Nel terzo tempo subivamo il 4-2  nei primi minuti e con un orgoglioso assalto accorciavamo le distanze.
Simpatico il terzo tempo negli spogliatoi con i ragazzi dell’Accademia Inter che ci aspettavano nel corridoio disposti sui due lati per complimentarsi con noi.

2012.11.18 Caselette - Don Bosco Rivoli Blu. Pareggio e occasione sciupata oggi per i nostri ragazzi, partita perfetta, se non fosse stato per i 10 minuti fatali concessi agli avversari e i troppi goal sciupati dai nostri attaccanti in vantaggio di 2 goal, ci facciamo rimontare 3-2 e nel finale riacciuffiamo il 3-3. Ma veniamo dall’inizio; subito al 5’ andiamo al tiro con Marrazzo e il portiere para, al 12’ lo 0-1 del solito Furcas, che chiude una bella triangolazione con Tassone e ancora Furcas al 18’ con un bel goal da fuori area per  il 0-2 e la doppietta personale. A questo punto la partita sembrava fosse in discesa  in realtà nel 2°tempo parte forte la squadra di casa “strigliata dal loro mister” ed in contropiede rifila il goal del 1-2 su scivolata di Di biase. E da lì a 10 minuti, perdiamo le misure degli avversari che realizzano il 2-2 su calcio d’angolo per la testa del loro attaccante; altro contropiede palla in mezzo area, per il giocatore di casa che realizza l’inaspettato 3-2 concludendo il 2° tempo. Nel 3°tempo sia per il portiere che per nostra colpa, sbagliamo troppi goal (ci sarebbe stato anche un rigore per fallo di mano sulla linea di porta) ma proprio sul finire arriva il pareggio con Tassone, bravo a mettere in rete una palla servita da Navarria per il definitivo   3-3.

2012.11.10 DonBoscoRivoli Rosso - CHisola  4-6 Sconfitta per i ragazzi di mister Papa, contro il più quotato Chisola, ma una prestazione positiva almeno per quanto riguarda il 3°tempo,(grazie anche al contributo dei ragazzi del gruppo blu, “ringrazio i genitori che hanno acconsentito a ciò”). Il 1°tempo è da dimenticare,il Don bosco era praticamente ancora negli “spogliatoi”, visto il risultato parziale 0-4. Nel 2°tempo subiamo altri 2 goal per il 0-6. Finalmente nella parte finale, ci riscattiamo, realizzando 4 goal, per merito di Tullio, Selvaggi e Furcas(2).

.2012.11.10 DonBoscoRivoli Blu- BSV 3-3 Buona la partita disputata dai nostri ragazzi, contro i grigi della B.v.s; il risultato di pareggio è sicuramente giusto, al di là del solito regalo su autogoal che diamo agli avversari. Si è visto un buon 1°tempo della squadra valsusina con maggior possesso palla e una gran voglia del Don bosco, di portare a casa il bottino pieno. Ma veniamo alla cronaca, come dicevamo, dopo pochi minuti andiamo sotto 0-1, su autogoal, del nostro difensore Dibiase, a raddrizzare il 1°tempo, ci pensa Tassone, su calcio di rigore, concesso su fallo di mano del giocatore avversario. Nel 2°tempo parte forte la squadra ospite, rifilandoci 2 goal, con l’ex di turno Cigna, bravo a sfruttare un’indecisione della nostra difesa e del portiere Vanera. E qui inizia la gran voglia del Don bosco, iniziando dal solito intramontabile Furcas, realizzando una doppietta con una bella triangolazione con Tassone e a sancire il risultato di 3-3, che sarà il risultato finale, visto che l’ultimo tempo, non accade pressoché nulla.

04.11.2012 Splendida vittoria dei nostri ragazzi, sul campo del Bussoleno, dove riscattano la sconfitta subita il giorno precedente dai pulcini 2003 del mister Meazza. Il risultato finale è di 1-6. Mattatori dell' incontro Furcas(2), Tullio(2), Tassone e Iezzi. Finalmente la squadra è ritornata ai livelli della passata stagione(solo per i risultati, il gioco non era in dubbio), tutti i goal sono stati frutto di belle giocate e triangolazioni, che finalmente sono state capitalizzate in rete.
Ora alla prossima, sotto con la  Bvs.     FORZA RAGAZZI !!!!
FORMAZIONE:   VANERA - MEHDOUB - MARRAZZO - LEONE - FURCAS - DI BIASE - TASSONE - MONTANARI - TULLIO - NAVARRIA - SCHIAVELLO – IEZZI
 
 
2012.10.27 Sconfitta sicuramente eccessiva, quella che notiamo nel tabellino; le due squadre si sono affrontate a viso aperto, cercando il gioco (soprattutto noi),ma nel calcio lo sappiamo, vince chi mette dentro la rete più palloni.
Passa subito in vantaggio il Susabruzolo, con un classico autogol dello sfortunato Valleri e pareggiamo subito con un tocco sottoporta dell'attaccante Muciaccia.             Nel 2°tempo il pallino del gioco è a favore dei nostri ragazzi e con una bella azione corale, iniziata da Furcas, Marrazzo s'inventa un goal, saltando il suo diretto avversario e piazzando un bel sinistro, dove nulla può il portiere ospite.
Purtroppo per noi subiamo il pareggio del 2-2 e nel 3° tempo, crolliamo fisicamente, andando a prendere nel finale 3 goal, evitabilissimi con il pieno delle energie.

20 giugno 2015 Barracuda - Don Bosco - Ultima partita del torneo Carrara che potrebbe coincidere con l’ultima partita della stagione 2014 – 2015. Finora i ragazzi di Mr. Nando hanno totalizzato in questo torneo solo un punto (un pareggio e una sconfitta) e hanno un solo imperativo per poter mirare a non chiudere oggi la stagione: vincere!!!
 
Fa caldo, tanto caldo. Noi arriviamo in 14 mentre gli avversari non hanno nessun cambio, sono in 11. Il caldo torrido e la mancanza di un cambio per i ragazzi del Barracuda potrebbe indurre qualcuno del Don Bosco  ad illudersi di riuscire in una facile vittoria, invece...
Il primo tempo si chiude con un gol del Barracuda realizzato al nono, su azione di calcio d’angolo. Per il resto è stata una partita mediocre dove mai si è riusciti a sconfinare nella metà campo avversaria. Secondo e terzo tempo si chiudono entrambi sullo 0 e 0; escluso un tiro al volo di Oddone  - pregevole per fattura ma assolutamente fuori bersaglio – è il Barracuda che si procura le azioni più nitide. Bene ragazzi, chiudiamo la stagione con una sconfitta che, seppur di misura,  rende in pieno l’andamento di una stagione che non ha mostrato molti progressi. Non resta che augurare a tutti buone vacanze e sperare che la prossima stagione sia foriera di minori polemiche e maggior impegno e divertimento. Dal vostro inviato Stefano serpi.

18 giugno 2015 San Giorgio – Don Bosco. Turno infrasettimanale per provare ad allungare nel torneo Carrara. Si parte in salita, in meno di due minuti due azioni speculari consentono al San Giorgio di portarsi in vantaggio. Si prova a prendere le distanze e si riesce anche ad arrivare in area avversaria ma senza mai impensierire il S.Giorgio. A un minuto dalla fine della frazione di gioco una discesa devastante sulla sinistra porta a 2 le marcature del S.Giorgio.

 
Nel secondo tempo si soffre in silenzio e si gioca a ribattere alla cieca le incursioni del S.Giorgio. Si riesce comunque a portare in porto un pareggio e sperare in un cambio di gioco nell’ultimo tempo.  Purtroppo non cambia il copione, si prova a tamponare senza mai impensierire gli avversari finché, a un minuto dalla fine, il San Giorgio segna ancora e chiude il match sullo 3 a 0.
 
A questo punto bisogna puntare tutto sulla prossima partita dove bisognerà incondizionatamente vincere: sarà dura. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
13 giugno 2015. Rapid Torino - Don Bosco Rivoli. - La prima partita dell'ultimo torneo stagionale, organizzato dal Carrara, si gioca contro il Rapid-Torino.
A disposizione di Mr. Nando per una delle prime uscite ufficiali a 11 ci sono Sbalzo, Daldosso, Serpi, Laasiri,  Miccichè,  Agus, Rapisarda, Parasileno, Di Dio, Locuratolo, Cumpat,  Oddone,  Scognamiglio e Guarino.
 
Parte ottimamente il DonBosco che passa in vantaggio al 10', con una discesa a sinistra di Lorenzo che crossa al centro lasciando ad Alex il compito di stoppare e spiazzare il solitario portiere del Rapid. Poco dopo è Manu che vola letteralmente alla sua destra a negare il pareggio Rapid.
Il secondo tempo una difesa ordinata rintuzza ogni tentativo del Rapid e innesta delle ripartenze pericolose che però non sortono alcun effetto, anche per interruzioni arbitrali francamente difficili da comprendere. A pochi minuti dalla fine del secondo tempo un rinvio molle dei nostri innesta l'azione del pareggio: peccato!.
Il terzo e ultimo tempo potevano segnare entrambe le squadre. L'azione più nitida è del Rapid, ma uno splendido Manuele - in uscita - incanta la bella e brava attaccante del Rapid (qualcuno ha notato che le ragazze, quando presenti, non sono quasi mai scarse?).
Pari il terzo tempo 0-0 e pari anche il risutato finale 1-1. Che dire: nelle ultime partite son stati realizzati 3 pareggi e una vittoria, penso possa essere di buon auspicio per la prossima stagione.... aspettando di vedere gli sviluppi del mercato estivo. Dal vostri inviato Stefano Serpi.
 
06 giugno 2014. Torneo memorial Don Luigi Gariglio.
 
In un sabato pomeriggio particolarmente rovente con una canicola che forse supera i 30 gradi, il Don Bosco affronta il Carignano, il Caselette e la J.Stars nel primo quadrangolare organizzato in memoria di Don Luigi Gariglio. Altra novità riguarda il Mr. che da questa partità sarà nuovamente Nando.
 
La prima partita è contro il Caselette. Il Don Bosco segna e si porta in vantaggio nel primo tempo e subisce nel secondo tempo il pareggio. Buona la prima partita anche se è alto il rammarico per non aver concretizzato un maggior attivo dopo un primo tempo giocato quasi esclusivamente nella metà campo del Caselette. Dobbiamo poi metter nel conto anche due pali e una traversa a favore ma questa è solo statistica.
 
La seconda partita è stata giocata contro uno spumeggiante Carignano che senza tante storie chiude l'incontro a proprio favore con una rete per tempo.  Potevamo anche pareggiare la prima frazione di gioco ma non c’è stata sufficiente freddezza da parte di Simone che, solo davanti al portiere, spara decisamente alta la palla. Un plauso ai genitori del Carignano che hanno organizzato un sano tifo veramente pregevole con tanto di megafono, trombette e sottofondo musicale.
 
Terza e ultima partita contro la J.Stars. Bella prestazione dei ragazzi che non arretrano e ribattono colpo su colpo. Tutto però avviene in 30 secondi: prima ci portiamo in vantaggio con un gol di Alex Cumpat veramente pregevole che racchiude tecnica, tenacia e velocità, poi il pareggio della J.Star che con due soli passaggi dalla ripartenza da centro campo fredda i ragazzi di Mr.Nando: risultato finale 1-1.
 
Due pareggi e una sconfitta per due a zero non sono sufficienti  ad elevarci nella classifica. Mediamente abbiamo vissuto un bel sabato calcistico con 6 partite veramente belle ed equilibrate. Un plauso a tutte le squadre partecipanti, in particolare alla vincitrice del torneo Carignano e, a seguire,  J.Stars, Caselette e noi.  In attesa di poter gustare anche alcune foto della giornata un saluto dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
29 maggio 2015 - J.Star – Don Bosco. Ultima partita recupero di campionato, invitiamo 5 ragazzi del 2004 per completare l'organico. Entro in campo con in paio di minuti di ritardo, il tempo di riempire 6 borracce e... siamo già sotto 3 - 0. Incredibile, nessuna reazione ai richiami di Mr. Saltarelli che prova a  disegnare lo schema senza alcuna risposta. Una involuzione incredibile. Si riesce ad incassare ben 7 goal al primo tempo senza mostrare grinta, voglia e, soprattutto, spirito di squadra.
Nel secondo  tempo entrano i 5 ragazzi del 2004 che hanno messo un carattere e una determinazione di cui gli esordienti ne hanno dimenticato il significato. Incassano 3 reti, è vero, ma contro la stessa J.Star del 2003 che aveva fatto quel che voleva nel primo tempo.
I ragazzi usciti in panchina non stavano fermi, non stavano zitti, si alzavano in continuazione, protestavano e commentavano i loro compagni in campo con il risultato di spostare l’attenzione su di loro anziché sul campo (esattamente come sta succedendo per il presente articolo).
 
Nel terzo tempo il Mister decide di lasciare in panchina chi non ha voglia di giocare seriamente e conferma i leoni del 2004 che riescono a pareggiare il terzo tempo con un fantasmagorico 0-0 (risultato finale 10–0): BRAVI 2004, Ottima lezione di calcio. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
27 maggio 2015 - Chisola - Don Bosco - 14 a 0: no comment.
 
20 maggio 21015 - Don Bosco - Borgaretto Arriviamo in campo sotto una pioggia torrenziale e veniamo immediatamente spiazzati dalla preparazione del campo pronto per ospitare una partita a 9 anziché a 11. Ci convincono che la causa discende dall’opposizione della Lega che non gradisce (come da regolamento) che vengano organizzati tornei ufficiali a 11 per gli esordienti del primo anno. Mr. Antonio S. non si scompone e ridisegna lo schema a tempo di record.
Il giudizio sulla partita è “Bella e Avvincente”, giudizio che verrà condiviso da alcuni messaggi di apprezzamento postati dai genitori nel gruppo Whats’app “Calcio DB Gruppo Salta”.
 
Cronaca: bastano pochi minuti al Borgaretto per portarsi in vantaggio. Ennesima disattenzione della difesa che non chiude tempestivamente sul tiro da fuori area: 0-1
 
La reazione è immediata e veemente. Una serie di iniziative del Don Bosco mette non poco in difficoltà il Borgaretto. E’ Alessio Oddone, ottimamente coadiuvato dal centrocampo, che trova almeno 3 volte lo specchio della porta con il solito bolide terra-aria, ora scoccato da una punizione ora da un’azione, ed è una super difesa del Borgaretto che deve intervenire per evitare i tentativi di ribattuta del Don Bosco. Scivola così il primo tempo sul parziale di 0-1.
 
Nel secondo tempo il Don Bosco parte in modo arrembante. Il pubblico assiste a belle azioni su entrambi i versanti e la squadra risulta compatta sia in fase di difesa che in fase di attacco. Una splendida discesa di Fabio sulla fascia sinistra che rimette la palla al centro per Alessio che manca il bersaglio veramente di poco è l’ultima azione della seconda frazione di gioco che si chiude  sul parziale di 0-0.
 
Il terzo tempo tarda ad iniziare, l’arbitro è sparito (avrà avuto un contrattempo fisiologico) ma poi si parte alla grande. Sfuma il pareggio con Fabio che manca clamorosamente il gol da pochi metri a porta sguarnita. Il Borgaretto prova a reagire e fa correre un brivido lungo la schiena alla nostra panchina sfiorando il palo. Aumenta la pioggia e la pressione del Don Bosco che manca ancora di pochi centimetri il bersaglio con Lorenzo. Finalmente l’agognato pareggio. Alessio prova a imitare il suo idolo (Pirlo) e riesce a disegnare una parabola perfetta. E’ 1-1.
 
Gli ultimi 5 minuti le squadre si allungano, entrambe vogliono vincere e si passa da un’area all’altra. Purtroppo è il Borgaretto a marcare su azione confusa e contestata. Manuele a terra aveva la palla in mano, questa è stata sradicata dal giocatore del Borgaretto che insacca, a nulla sono valse le proteste con l’arbitro che ha decretato la fine del tempo dopo pochi secondi. Parziale 1-1 finale 2-1.
 
Come detto in testa abbiamo assistito a una bella partita. Certo, può dar fastidio perdere ma fa enormemente piacere vedere i ragazzi divertirsi giocando bene. Dal vostro inviato Stefano Serpi
 
16.05.2015 Borgaro - Don Bosco - Prosegue il torneo di Mathi, oggi i ragazzi sono capitanati da Mr. Saltarelli che ha sostituito Mr. Licciardi assente per indisposizione. Parte a razzo il Borgaro, gli bastano meno di 5 minuti per chiudere una bella triangolazione in rete: 1-0.  Qualcuno poteva pensare che anche questa sarebbe stata una partita difficile per i ragazzi, invece il Don Bosco si sveglia improvvisamente e comincia ad inanellare una serie di azioni molto pericolose: profondità di Alex che tira di poco fuori, punizione dal limite che scheggia la traversa, discesa di Fabio che sfiora nuovamente il palo, bolide di Alessio parato dallo splendido portiere del Borgaretto eppure, nonostante quanto visto, da una ripartenza del Borgaretto parte un tiro a palombella non irresistibile che si insacca a fil di traversa: 2-0 e fine primo tempo.
il secondo tempo parte con una grande ripartenza di Simone Scognamiglio che scocca una saetta che si insacca  a fil di palo ed è 1.0 . Altra traversa per il Don Bosco, altra discesa di Fabio che si fa parare il tiro a tu per tu con il portiere. E’ la volta di Alex che arriva al limite destro dell’area avversaria e lambisce - con una quasi perfetta diagonale - il palo. Sembra stregata la porta avversaria, non quella del Don Bosco che in una delle poche incursioni del Borgaro subisce il pareggio: 1-1. Prima della fine del secondo tempo c’è ancora il tempo di vedere una bella finta di Fabio che si smarca e impegna ancora il portierone del Borgaro con l’ennesima bella parata e finalmente il gol di Alessio che riporta in vantaggio il Don Bosco: 1-2.
Il terzo tempo si riparte alla grande; bel tiro di Ale Locu (ancora fuori) ed è ancora il portiere a negare a Alex il piacere del gol. E poi? Dopo aver tanto sprecato entriamo in sofferenza. Ritorna in cattedra il Borgaro che pressa fin oltre il time out e si porta in vantaggio con un gol di tesa e una difesa in  palla. Negli ultimi due minuti i ragazzi tirano nuovamente fuori gli artigli, gran giocata di Alex che smarca nella profondità Simone S. che sigla il punteggio del terzo tempo sul 1-1. Finale 4-3. Indipendentemente dal risultato finale oggi il Don Bosco, pur con qualche rammarico, è apparso in splendido spolvero: ottimo ragazzi. Dal vostro inviato occasionale Stefano Serpi.
 
13.05.2015 . Lascaris – Don Bosco - E’ vero, questa volta sono in ritardo con l’articolo. Per via di uno stato febbrile pensavo di non scrivere niente ma alla fine non ho resistito. Ho ritenuto doveroso raccontare qualcosa del torneo.
 
Il torneo intestato “IX memorial Ale & Ricky” vuol ricordare le giovani vite di Alessio Ferramosca e Riccardo Neri scomparsi tragicamente all’età di 17 anni, il 15 dicembre 2006 a causa della caduta in un laghetto, dalle acque gelide, nel centro sportivo di Vinovo. Il tutto per recuperare alcuni palloni terminati accidentalmente nell’acqua durante l’allenamento.
 
Sono casi della vita, tragedie sfortunate potrebbe dire qualcuno. Può darsi, in ogni caso sono casi che rendono infinitamente ridicoli i malumori che manifestano i genitori sugli spalti, quando i propri ragazzi non vincono.
 
Cronaca: scarna, priva di azioni del Don Bosco che si è arroccata nella propria metà campo quasi a difendere lo striminzito 0–0. Nei 3 tempi di gioco i ragazzi hanno fatto un tiro e forse superato la propria metà campo un paio di volte. Per il resto è stato un assedio del Lascaris che è riuscito, alla fine, a portare a casa un 2-0 (anche grazie a un autorete di Daniele S.). La differenza tra le due squadre ha riguardato la resistenza fisica, la grinta, l’agonismo puro: tutti elementi su cui bisognerà lavorare tanto, veramente tanto. Adesso aspettiamo di andare avanti con il torneo e….  PIU’ IMPEGNO RAGAZZI. Dal vostro inviato Stefano Serpi
 
09 maggio 2015 Mattie - Don Bosco - Giornata estiva: oggi si spera di replicare la prestazione di ieri contro i più quotati padroni di casa. I nomi degli atleti vengono annunciati dallo speacker, fa eco la voce del folto pubblico di casa.
Le aspettative vengono bruscamente interrotte, da subito la squadra appare stanca e spenta,  al contratio il Mattie gioca sciolto e veloce. Dopo solo 1 minuto il Don Bosco subisce la prima di una serie pesante di reti. Alla fine tre son quelle del primo tempo, due son quelle del secondo, solo 1 al terzo tempo per un risultato finale di 6-0.
La squadra non è mai entrata in partita, sempre lenta e in ritardo su tutti i palloni. L'unica attenuante poteva essere il caldo e l'orario, ma solo per il Don Bosco?!!!.... Alla fine contiamo solo 2 tiri a nostro favore (uno nello specchio della porta, parato; l'altro fuori di poco), troppo poco per sperare di ottenere qualcosa di più. Ieri promossi, oggi tutti rimandati. Dal vostro inviato occasionale Stefano Serpi
 
08 Maggio 2015 Mappanese - Don Bosco Partita di esordio del torneo di Mathi che vedrà impegnati i ragazzi di Mr. Licciardi per questo mese di maggio.
Il primo tempo si chiude a favore degli esordienti per 0-2. Sicuramente il miglior tempo tra i tre giocati oggi. Bellissimi scambi rapidi, geometrie perfette e Mappanese smarrita che non riesce a reagire alla continua pressione del Don Bosco. I marcatori sono stati Alex Cumpat e Locu Alessandro. Entrambi i gol sono di bella fattura e solo la sfortuna e l’ottimo portiere della Mappanese non hanno reso più ampio il vantaggio della prima frazione di gioco.
 
Il secondo tempo ha visto una sensibile riduzione della pressione del Don Bosco. Non solo, gli scambi si son fatti meno rapidi, la frenesia di voler segnare e un pizzico di egoismo sono stati gli ingredienti che hanno reso meno esaltante la partita. Eppure le azioni più pericolose son state del Don Bosco che è arrivato con 2 giocatori davanti al portiere della Mappanese senza segnare. E come da regola atavica “gol mancato gol subito” ecco il cortometraggio: ripartenza in contropiede da manuale della Mappanese che segna. Da li solo sofferenza fino alla fine della seconda frazione di gioco che si chiude sul 1-0.
 
Nel terzo tempo continua la sofferenza. La prima azione pericolosa è della Mappanese che passa in vantaggio alla seconda azione. Non si riesce più a sorpassare la metà campo fino al time out. Li non sappiamo come Mr. Licciardi abbia nuovamente caricato la squadra, fatto sta che negli ultimo 10 minuti il Don bosco ha ripreso a macinare gioco tanto da portarsi sull’1 - 1 con uno splendido gol di Cumpat che di testa devia un traversone proveniente dalla fascia destra. Finale terzo tempo 1-1, finale partita 2-3.
 
Prestazione complessivamente piacevole dei ragazzi che devono migliorare nella continuità di gioco, aumentare le triangolazioni ed essere meno egoisti in fase conclusiva. Comunque, in attesa della seconda partita del torneo attesa già per domani contro i padroni di casa, tutti promossi. Dal vostro inviato occasionale Stefano Serpi.
 
28.04.2015 Don Bosco - Città di Rivoli -Oggi recupero infrasettimanale che vede impegnati i ragazzi di Mr. Licciardi nella più classica delle stracittadine contro il Città di Rivoli. Pomeriggio ventilato, caldo ma non fastidioso.
 
I 3 tempi possono esser catalogati con altrettanti aggettivi distinti: il primo roccambolesco, il secondo monotono, il terzo interessante.
 
Il primo tempo si conclude a favore degli ospiti per 2 a 0. Le due reti sono frutto di altrettanti episodi roccamboleschi: il primo gol arriva da un tiro da fuori area che sbatte sulla traversa, rimbalza nella schiena del portiere, batte a terra e rotola dentro il set. Il secondo un liscio incredibile sul rinvio difensivo che spiazza lo stesso difensore, palla che rotola verso l’avversario lontano dall’azione, tiro e gol.
 
Il secondo tempo si chiude in pareggio 0 – 0. Non ricordo una sola azione degna di nota se non lunghi rimpalli dal limite di un’area all’altra, insomma “monotono”.
 
Il terzo tempo si chiude sempre a favore degli ospiti per 2 – 1. Questa volta le squadre si allungano e disegnano splendide geometrie. Sono oggettivamente belli i 2 gol fatti dal Città di Rivoli ma altrettanto bello (sicuramente il migliore della giornata) il gol del Don Bosco. Splendida progressione sulla fascia destra di Panetta che salta ben 4 avversari, crossa al centro verso Oddone che al volo triangola con lo stesso Panetta, nel frattempo portatosi davanti allo specchio della porta, tiro al volo e gol: veramente interessante.     Ancora una volta il Città di Rivoli fa suo il derby, il risultato penalizza eccessivamente il Don Bosco, soprattutto in forza degli svarioni accaduti al primo tempo: in sintesi....  FORZA RAGAZZI.    Dal vostro inviato occasionale Stefano Serpi.
 
25.04.2015 Don Bosco - San Giorgio: Eppur si muove....
Partita tranquilla, piacevole ma priva di particolari emozioni. Nulla da segnalare alla fine del primo tempo che si chiude sullo 0-0.
Secondo tempo fotocopia del primo,  la partita continua a scorrere piacevole ma sempre senza sussulti in campo e, ovviamente, fuori dal campo. Termina anche  il secondo tempo sullo 0-0 e livello di assoluta parità fra le due squadre in campo, il Don Bosco e il San Giorgio
Al quarto minuto del terzo tempo il primo vero tiro della partita parato da Emanuele, al decimo Alessio riporta sul binario di equilibrio la partita, tiro da fuori area che fa volare il portiere del San Giorgio. Così scivola anche il terzo tempo e si conferma quanto visto nei primi due: equilibrio e risultato di 0-0. ....e allora? cos'è che "Eppur si muove..."? La classifica che arriva a 5 punti. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
22.04.2014 Don Bosco – Caselette: torneo a 11 organizzato da Città di Rivoli.
 
Proseguono le prove per perfezionare il programma “Esordienti 11.0” che andrà in onda la prossima stagione.
 
Al saluto iniziale non passa inosservato il nr. 14 del Caselette che risulta esser più alto di almeno 40 cm rispetto alla maggiore altezza dei ragazzi  guidati da Mr. Licciardi.
 
Bastano pochi minuti e il Don Bosco passa in vantaggio con una punizione di Fabio che non lascia scampo al portiere. Passano almeno 5 minuti prima che Golia (ndr. ricordate il ragazzone in premessa?) parte da centrocampo, lascia letteralmente sul posto in buon Ale Locu che non demorde e prova a raggiungerlo fino a commettere fallo in area: rigore per il Caselette ed è 1-1.  Mai domiti i ragazzi del Don Bosco non mollano di un centimetro le posizioni. E’ la volta di Scognamiglio che dal limite dell’area finta a destra lasciando a terra il difensore, converge a sinistra e incrocia per uno splendido 2-1, risultato che anticiperà di poco la fine della frazione di gioco.
 
Il secondo tempo il Caselette preme, è Golia che galoppa per ben 2 volte sulla fascia e infila la nostra porta portandosi sul 2–0. Credete al cronista, una differenza fisica veramente impressionante, era impossibile per i nostri atleti star dietro a 40 cm di gambe in più che roteavano in velocità.
 
Il 3-0 sa quasi di beffa eppure, fin qui, gli esordienti non hanno minimamente demeritato, anzi.
 
Si accende la scintilla dell’orgoglio, l’occhio del leone, la furia di chi non ci sta a perdere pesantemente ed à così che Alessio Oddone messo in condizione di tirare da fuori area dal resto della squadra che ha giocato con una stoicità impressionante, coglie due reti e un doppio palo. Risultato del secondo tempo 2-3; risultato finale 4-4.
 
Ma i colpi di scena non sono terminati, la dimensione di Golia (che ricordo si è procurato il rigore e ha realizzato il doppio vantaggio del secondo tempo) ha suscitato non poche perplessità agli addetti al lavoro. E’ sembrato logico richiedere all’arbitro il tesserino del ragazzo che, hai hai, è risultato esser fuori quota (classe 2002).
 
Oggi posso dire di aver visto la più bella partita da quando frequento il Don Bosco, grinta, determinazione, voglia di far bene. Il valore della prestazione accresce anche perché arrivata contro una squadra con almeno un fuori quota. Dal vostro inviato Stefano Serpi
 
21.04.2015 Don Bosco - Rangers Savonera
Oggi recuperiamo la partita di campionato sospesa circa 20 giorni fa. Fa caldo, molto caldo, il turno infrasettimanale potrebbe essere un altro limite, ma stiamo parlando di limiti che valgono anche per il Rangers Savonera eppure…. oggi i ragazzi di Mr Saltarelli son stati molli e sufficienti. Un primo tempo da dimenticare dove si è giocato solo nella metà campo del Don Bosco. In effetti non ci sono stati grossi rischi per il buon Manu eppure…. prima o poi il gol arriva e così, puntuale come un orologio svizzero, il gol è arrivato. I ragazzi poi hanno dimostrato sufficienza fermandosi per un fuori gioco che l’arbitro non aveva fischiato: e allora perché fermarsi?  Per consentire lo 0-2 che sarà il finale del tempo.
Il secondo tempo si parte con una punizione di Samuele che  porta in vantaggio il Don Bosco, ma si tratta di un fuoco di paglia che dura pochi minuti, poi di nuovo tutti nella propria metà campo a soffrire. Termina il secondo tempo con il risultato di 1-0 ma è evidente che manca la tonicità che invece il Rangers Sanvonera dispensa in continuazione.
 
Le premesse espresse sopra vengono confermate nel 3^ tempo dove  il Savonera fa il buono e il cattivo tempo, segna 3 reti e archivia la pratica. Risultato finale 1-5. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
19.04.2015 Rosta - Don Bosco Sale negli spogliatoi il livello di  adrenalina dei ragazzi. Più per la presenza di due avversarie (leggasi ragazze) che non per la partita da giocare.   L'inizio dei ragazzi è promettente,  riescono a mantenersi sulla metà campo avversaria per i primi 5 minuti.
Come visto accadere sovente nelle partite precedenti, da un accenno di pressione parte una ripartenza del Rosta che coglie il palo salvo depositare la palla in rete sulla ribattuta: 1-0. Termina il primo tempo con un salvataggio di Locu sulla riga, a portiere battuto, che vale un gol.
Il 2^ tempo ha dell'incredibile. Frazione di gioco veramente a senso unico con una porta (quella del Rosta) letteralmente stregata. Belle, bellissime azioni a ripetizione del DonBosco ma risultato finale del tempo 0 - 0. Terzo tempo quasi noioso, solo agli ultimi 5 minuti lo spettacolo si aŕricchisce di 2 reti (uno per parte, marcatore Alessio Oddone) sancendo il parziale di 1-1, ovvero un finale di 2-1 per i padroni di casa.
Questa volta i ragazzi di mr. Saltarelli possono recitare il mea culpa per aver perso una partita assolutamente alla portata. Sarà per la prossima. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
15.04.2015. Don Bosco – Chisola. La partita infrasettimanale del torneo “Città di Rivoli” (campo a 11) ha costretto i genitori ad effettuare delle corse straordinarie per rispettare l'appuntamento con il Chisola; in ogni caso, come degli orologi svizzeri, siamo scesi in campo in perfetto orario. Da una parte il Chisola, squadra di tutto rispetto, dall’altra il Don Bosco che aveva terminato la partita precedente con problemi di compattezza e insufficiente preparazione nell’applicare il fuori gioco.
 
Cronaca: i primi 5 minuti sorprendono per la determinazione messa in campo dagli Esordienti guidati da Mr. Antonio. Gran parte della frazione del tempo è trascorsa nella metà campo del Chisola che non riesce a uscire. Poi due tiri del Chisola, entrambi senza particolare pretesa, scoccati a pochi minuti l’uno dall’altro, beffano per 2 volte il portiere, vittima anche della mancanza di esperienza in una porta del campo a 11 effettivamente gigantesca.
 
Nonostante il colpo basso gli esordienti non si deprimono, come di solito è successo fino a ieri, ma reagiscono positivamente ricambiando colpo su colpo le incursioni avversarie. Fine primo tempo 0-2.
 
Il secondo tempo proviamo a giocare il jolly scendendo in 12 in campo ma…. siamo stati subito sgamati. Scherzi a parte si percepisce da subito una pressione crescente del Don Bosco che andrà avanti per tutta la frazione di gioco. Scende in campo il portiere del Chisola che si salva sulle incursioni di Alex, Mario e Daniele. La retroguardia erige una diga a centrocampo che quasi sempre ha arginato le ripartenze degli avversari che mai hanno impegnato seriamente il nostro portiere. A questo punto –incredibile da raccontare- il risultato passa in secondo piano e sale in cattedra solo il bel gioco che tutti i ragazzi, e sottolineo tutti, hanno espresso.
 
Anche nel calo fisico degli ultimi 5 minuti i ragazzi hanno stretto i denti senza concedere nulla al Chisola. Il 2^ tempo termina 0-0, la partita 0-2.
 
Bella prestazione complessiva che poteva almeno regalare il piacere di un gol, ancora nebulosa l’applicazione del fuori gioco. La svolta di oggi è stata la reazione positiva  messa in campo dopo il doppio svantaggio: Sarà il segno che i ragazzi stanno crescendo? Chi lo sa, comunque per oggi OTTIMO RAGAZZI. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
12.04.2015 Città di Rivoli -Don Bosco -Derby che accende, come da tradizione, la tensione agonistica già negli spogliatoi, in attesa del fischio d'inizio.  La prima azione pericolosa è dei padroni di casa che trovano un super Alessandro che si farà notare anche più avanti.  Purtroppo al 10^ non viene contenuta la discesa sulla fascia destra del Città di Rivoli che passa un vantaggio:1-0.  Dalle tribune il popolo di fede DonBoschiana comincia a evidenziare una certa intolleranza verso l'arbitro, restio a segnalare dei fuori gioco a nostro favore. Al 15' gli Esordienti non sfruttano una svirgolata del portiere Città di Rivoli mancando il pareggio di poco: peccato.  Al 17' la svolta della partita, un incredibile volo d'angelo del guardalinee Michele, che prova a cimentarsi con uno stopper volante, fa sbellicare pubblico e atleti: ancora distratti gli Esordienti subiscono il raddoppio e tutti a riposo.
Il secondo tempo si apre con una pregevole reazione del Don Bosco che chiude i padroni di casa nella propria metà campo per più di 5 minuti, poi da una ripartenza improvvisa della Città di Rivoli,  l'arbitro decreta il rigore per una trattenuta evidente iniziata almeno 5 metri fuori dall'area e terminata dentro. ALESSANDRO para, ma sulla ribattuto sono più pronti i ragazzi di casa che segnano il 3-0.  Da applausi il 4' gol realizzato con una discesa da manuale poco prima del termine della gara. Finale 4-0.
Oggi è stata la prima uscita dei ragazzi con partita a 11 e squadre rossa e blu unificate. Il campo più lungo del normale, la mancanza di concetti di base quali la compattezza della squadra che tendeva sempre ad allungarsi, l'applicazione del fuorigioco non ancora assimilata, sono alcuni degli elementi che hanno inciso sul risultato finale. È tanta la strada da fare però quanto visto oggi fa ben sperare per il futuro degli esordienti. Dal vostro inviato Stefano Serpi

11.04.2015 - Don Bosco - Venaria.
Dopo la pausa Pasquale, in un sabato pomeriggio particolarmente soleggiato. oggi la partita è stata equilibrata sotto tutti i punti di vista; entrambe le squadre non hanno espresso  un gioco avvincente ma non hanno neanche annoiato. Anche il carniere delle reti alla fine è in equilibrio: il primo tempo a favore del Venaria per 0-1, il secondo tempo ad appannaggio del Don Bosco per 1-0, il terzo tempo si è concluso a reti inviolate (0-0) per un risultato finale di 1-1. Tirando le somme non resta che esser soddisfatti di aver interrotto la catena di risultati negativi consecutivi, tanto più che abbiamo nuovamente mosso la classifica che vede ora i Red di Mr. Antonio S. a 4 punti. Concludiamo, per dovere di cronaca, ad assegnare il gol realizzato a Giovanni: è lui che ha disturbato il portiere avversario  che ha sbagliato l'intervento sulla palla che è rotolata in rete. Dal vostro inviato Stefano Serpi.

29.03.2015 Juventus - Don Bosco. In una cornice di impianto sportivo piacevole e un sole caldo primaverile,  i blue di Mr. Licciardi affrontano i ragazzi della Juventus senza alcuna sudditanza per la fama rinomata degli avversari. Il primo tempo è letteralmente da incorniciare, ben 3 le palle gol a favore dei Blue non adeguatamente sfruttate. Alla fine i ragazzi son stati punuti gli ultimi 3 minuti della frazione di gioco con 2 reti di pregevole fattura. (1° tempo 2-0).
Meno incisivo ma ancora apprezzabile la prestazione della seconda frazione di gioco. In un contesto di maggior pressione esercitata dalla Juventus i Blues riscono pure a segnare con Alex, pronto da fuori area a ribatter con un pallonetto la respinta del portiere. Purtroppp le reti subite qui sono 4, fissando il secondo tempo sul 4-1. Nel terzo tempo, complice l'evidente stanchezza, la storia l'ha scritta la sola Juve che ha sprecato tanto, ha trovato un magnifico portiere di nome Alessandro ma aggiunge altri 2 reti al contatore finale che si ferma sul 8 - 1.
A nessuno era venuto in mente di andare a Vinovo e vincere la partita, ma nessuno aveva pensato di poter giocare almeno 1 tempo e mezzo alla pari della juve quindi... ben fatto ragazzi. Dal vostro occasionale inviato Stefano Serpi.
28.03.2015 - CBS Milan - Don Bosco. Altra partita giocata solo un tempo dai Red. Il primo è l'unico tempo giocato, un tempo dove i Ragazzi di Mr. Saltarelli hanno emozionato come in poche partite han saputo fare. Hanno difeso in modo ordinato e ribattuto rapidamente ogni iniziativa CBS.
Complessivamente il CBS nel 1° tempo ha segnato 3 gol mentre 1 é stato il gol del Don Bosco, gol orchestrato magistralmente da tutta la squadra, finalizzato in tandem da Agus e Dita.
Per il restanti due tempi i Reds hanno raccolto un passivo di 3 gol per tempo (9 -1 il risultato finale) con tutto un altro gioco rispetto al prino tempo. Lenti, prevedibili e, soprattutto molli sulle gambe. E' ora di mettere un pochino di carburante nelle gambe, fiato nei polmoni e soprattutto ricordarsi che le partite non durano solo un tempo. Dal vostrto inviato Stefano Serpi
 
22.03.2015 Asd Mirafiori - Don Bosco.  Oggi i Reds di Mr. Saltarelli, decimati dall'influenza,  han dovuto far ricorso a 5 giocatori dei Blue e al portiere del 2004 Simone. I ragazzi non hanno quasi mai impensierito gli avversari solo per la mancanza di grinta e per il modesto impegno atletico dimostrato. Eppure le capacità ci sono, eccome. Negli ultimi 10 minuti i Red hanno alzato decisamente i ritmi, schiacciando gli avversari nella propria metà campo, segnando il gol della bandiera (Lorenzo) e sfiorando il palo per almeno due volte.
Per il resto solo il Mirafiori che ha messo in campo maggiore corsa per 50 dei 60 minuti giocati, aggiudicandosi legittimamente la vittoria per 7 - 1 (rispettivamente 2-0; 1-0 e 4-1), vittoria fotunatamente mitigata da uno splendido Simone, classe 2004.
È necessario che i Red facciano una profonda riflessione sull'opportunità di cominciare a giocare dal primo minuto anziché negli ultimi minuti. Combattere non vuol dire vincere; vuol dire divertire e divertirsi senza rammaricarsi. Dal vostro inviato Stefano Serpi
 
14.03.2015 Don Bosco - BSR Grugliasco
La partita di oggi non offre molti spunti di cronaca, almeno per quanto riguarda i Blue di Mr. Licciardi. I ragazzi sono apparsi sottotono e incapaci di reagire allo svantaggio maturato dopo solo1 minuto. Si deve aspettare il 10° minuto del 3° tempo e 8 reti al passivo (1° tempo 0-5; 2 ° tempo 0-3) per vedere le prime due azioni corali e belle dei Blue. Purtroppo si è trattato di un lampo isolato, tanto che gli ultimi 5 minuti sono risultati nuovamente fatali e forieri di altre 2 reti al passivo. Risultato finale 0-10. Eppure gli unici 5 minuti del 3° tempo effettivamente giocato dai Blue, confermano che si potrebbe giocare almeno alla pari con le altre squadre i cui ragazzi sono sempre del 2003. Dai proviamo a ripartire con più coraggio da qui. Dal vostro inviato occasionale Stefano Serpi.
 
07.03.2015 Givolettese – Don Bosco. Gli atleti si presentano a Givoletto all'ultimo momento,  il capo colonna ha impostato il satellitare su Borgaretto anziché Givoletto, ma questi son dettagli. In campo i Reds di mr. Saltarelli spingono da subito l'acceleratore, bastano pochi minuti per vedere un chirurgico pallonetto da centrocampo di Alessio Bomber. per passare in vantaggio. C'è solo un cambio in panchina ma i ragazzi non temono la fatica: raddoppiano prima con Seba e poi allungano sul 3-0 grazie a Lorenzo che gira in porta uno splendido traversone di Seba. Il tandem Seba - Lorenzo funziona di nuovo a ruoli invertiti, Lorenzo crossa e Seba insacca e il conto sale sul 4-0, punteggio che decreta anche la fine della prima frazione di gioco.
La Givolettese non ci sta e comincia a pressare da subito, i Reds sembrano rilassarsi sulle ali dell' entusiasmo. Ci vuole un SMS (Super Manu Show) per difendere la porta che viene violata solo 2 volte nel corso della frazione di gioco. Per altrettante volte riusciamo a recuperare, prima con Alessandro A. e poi con Walid. Finisce il 2° tempo sul 2 a 2  e la consapevolezza che fino alla fine non bisogna mai mollare.
Il 3 ° tempo si scende di nuovo in campo con la cattiveria agonistica del 1° tempo, è  Alessandro A., che galoppa in solitaria per metà campo, ad aprire le danze. Tutto sul velluto per gli elettrizzanti Reds che scoprono di avere in Gabriele un temibile cecchino da punizione : 2-0. Il 2-1 momentaneo della Givolettese è incredibile perché arriva su contropiede. Ma la parola fine la scrive Alessio Bomber che stacca un secco diagonale: 3° tempo 1-3, finale 3-9.
Spero di aver reso la cronaca emozionante come emozionati erano i genitori che hanno assistito alla partita. Grazie ragazzi . Dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
07.03.2015 Pro Collegno – Don Bosco. Partita equilibrata per i Blue di Mr. Licciardi (oggi sostituito da Nando) che affrontano i padroni di casa con le forze al minimo sindacale. Le assenze per malattia, e non solo, non permettono a Mr. Nando di disporre di alcuna sostituzione utile a far rifiatare i ragazzi .
E dire che le marcature sono state aperte da Fabio pronto sfruttare una ribattuta corta del portiere della Pro-Collegno. Aggiungiamo nel piatto una traversa su punizione e molto possesso palla, eppure la bilancia del risultato finale propende per i padroni di casa che si aggiudicano per 2 a 1 la sfida (parziali 1-1; 1-0; 0-0). Da censurare il comportamento dell'arbitro e della squadra di casa in occasione della interruzione di gioco per soccorrere un ragazzo (vittima di una pallonata), dove la palla non è stata restituita ai Blue che la stavano giocando.   A mio avviso si sarebbe potuto vincere con un paio di cambi, ma questa è teoria, la realtà è stata una bella partita con una sconfitta di misura. Bravi ragazzi. Dal vostro inviato occasionale Stefano Serpi.
 
02.03.2015 Don Bosco - BSR Grugliasco. Sono passate solo 48 ore dall'ultimo incontro, quella che doveva essere una reazione alla sconfitta di sabato ha invece evidenziato una involuzione del gioco della squadra. Avversari assolutamente alla portata dei Reds hanno vinto 3 a 0  (1 gol per tempo) senza impressionare. È stato invece impressionante constatare che l'unico tiro nello specchio della porta da parte nostra è arrivato al terzo tempo ed a opera di un difensore. 
È difficile trovare qualcosa di positivo, ma ci sforziamo. Ci sono: le prossime due domeniche possiamo dedicarci esclusivamente allo studio. Dovremo giocare solo il campionato al sabato e nessuna finale di domenica. Ottimo ragazzi. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
28.02.2015 Don Bosco – Alpignano. Si parte con una notizia bomba: l'Alpignano ha invertito le squadre nei rispettivi gironi mandando la prima squadra quale avversaria dei Reds di mr. Antonio. La loro distinta impressionante elenca 17 giocatori mentre i Reds fanno il conto con alcune defezioni che hanno costretto il Mister a  ricorrere ai pur bravi Simone, Daniele e Riccardo del 2004; insomma si prospetta una sfida Davide contro Golia.
Il pronostico, scontato, è stato puntualmente rispettato, la superiorità dell'Alpignano che si è imposto con un secco 7 a 0 (1^ e 2^ tempo 2-0; 3^ tempo 3-0) tuttavia ha lasciato ampi spazi per godere di discrete giocate dei Reds che nella partita sono entrati e hanno combattuto con determinazione.
Va bene, prendiamo atto di quanto accaduto e lasciamo alle spalle il risultato pesante per rituffarsi nella prossima e imminente sfida di lunedì dove i Red si giocheranno l'accesso alle finali del prestigioso torneo Robilant: FORZA RAGAZZI. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
21.02.2015 Don Bosco - Pianezza. In attesa dell'inizio di campionato i Blu di Mr. Licciardi giocano in casa un'amichevole di lusso con il Pianezza, sotto una pioggia fastidiosa e un freddo pungente.
E' stata letteralmente una goleada per i bravi Esordienti che mai hanno prestato il fianco agli avversari. I tre tempi son tutti a favore dei nostri, 2-0, 3-0, 5-0 per un totale di 10 reti raccolte da Andri (3), Alex, Fabio (3), Sasha, Federico e Alessio.
La partita è stata una carica di adrenalina che, speriamo, possa essere di buon auspicio e possa caricare lo spirito in vista  dell'imminente ripresa di campionato. Dal vostro inviato occasionale Stefano Serpi.
15.02.2015 Don Bosco - Olympic Collegno In due giorni i Red sono stati impegnati 2 volte rendendo quasi obbligato un turnover in campo. La squadra ha continuato da dove aveva inrerrotto ieri, mettendo in campo gli stessi ingredienti: determinazione, grinta e cuore.
Cronaca: il primo tempo è stata una partita a senso unico con nessun pericolo per la nostra porta ma tanta intensità e pressione dei Red.
Nel secondo tempo basta meno di un minuto per mettere a frutto la pressione fin qui agita: splendida diagonale di Andri che insacca alla destra del portiere.
Si scaldano un poco gli animi, l'Olimpic alza il baricentro e ottiene una punizione dal limite: ripartenza in contropiede ed è Alex che dopo una lunga cavalcata scarica in rete e porta a 2 il conto dei gol, risultato che sarà il parziale del secondo tempo.
Nel terzo tempo arriva la terza rete ad opera di Mario che anticipa magistralmente l'avversario su un traversone basso da sinistra.
Pur sul 3 a 0 i Red giocano comunque alti quando improvvisamente si apre un autostrada a centrocampo che ha permesso all'Olimpic di segnare il gol della bandiera. Il 3 a 1 finale consente ai Red di salire a 4 in classifica e giocarsi la finale domenica prossima. Ottimo risultato rispetto alle premesse di venerdì, quando la classifica era ancora ferma. Concludiamo con un plauso al bravissimo Simone, portierone classe 2004 che non ha fatto minimamente rimpiangere la mancanza del grande Manu. Dal vostro inviato Stefano Serpi.

14.02.2015. Robilant2008 - Don Bosco.
Partitone con scippo a palazzo Lancia: non è il titolo di un film ma della prestazione dei Red di Mr. Saltarelli, carichi di adrenalina e coriacei come mai visti da inizio anno.
La parola d'ordine era "smuovere la classifica", e come non mai i Red hanno onorato l'impegno preso. Il risultato finale, 1-1, non rende il giusto onore ai nostri guerrieri che poco hanno concesso e molto hanno costruito. È vero, potevamo anche perdere 2 a 1 visto il palo al terzo tempo preso dai padroni di casa: ma gol e palo sono gli unici due tiri del Robilant,  mentre le azioni dei nostri sono state interrotte più volte in modo decisamente falloso (anche in area) senza alcun intervento arbitrale. Ciliegina è stato il fischio per fuori gioco a sfavore su una rimessa laterale.
Ma la sensazione di parzialità arbitrale è stata superata con uno splendido gol acrobatico di Lorenzo  e una traversa di Daniele (che pareggia anche il numero di legni). Nota negativa un piccolo incidente assolutamente fortuito tra il nostro portiere Manu e Lorenzo che è uscito dolorante con l'occhio nero. Al riguardo faccio gli applausi al commovente scambio di scuse tra i due sfortunati protagonisti. Missione compiuta, classifica smossa tutti promossi. Dal vostro inviato Stefano Serpi.

25.01.2015 Sant'ignazio - Don Bosco. Squadra guidata provvisoriamente da Nando per indisponibilità di Mr. Licciardi. Idee confuse sugli spalti all'ingresso in campo delle formazioni che indossavano il medesimo completo. Il tempo di indossare delle pettorine e si può cominciare. 
Partenza equilibrata anche se, con il passare dei minuti, il Sant'Ignazio comincia a esercitare una pressione che porta i frutti allo scadere del tempo,  1-0 il parziale ma non per noi.
Al 2^ tempo il Don Bosco reagisce, opportunità al 4^, pumizione dal limite che Andry non sciupa: 0 - 1. Continua la pressione ma alla prima ripartenza arriva il pareggio.  Raddoppio, ancora il Sant'Ignazio a seguito di una sbavatura difensiva. Parziale 2^ tempo 1-2.
Il terzo tempo è un susseguirsi di continui cambi di versante ed emozioni alterne anche se non viene siglata nessuna rete. Parziale 0-0, finale 3-1.
Nel complesso se i Blue avessero vinto non sarebbe stato uno scandalo. Insomma è mancato all'appello un pizzico di cattiveria agonistica che potrebbe esplodere in qualsiasi momento. Dal vostro inviato Stefano Serpi

24.01.2015 Chisola - Don Bosco. Oggi a fine partita ho sentito diversi aggettivi che volevano raccontare la prestazione dei Red di Mr. Saltarelli. Quelli che più mi hanno colpito e che maggiormente rendono tangibile l'idea della squadra sono: scandalosi; caparbi; sorridenti.
Scandaloso è il risultato di 9 a 1 (maturato con i parziali 4-0, 2-0, 3-1) frutto di un disarmante e moderato agonismo messo in campo, come a temere i ragazzoni del Chisola decisamente più fisici dei nostri. E dire che Manu si è esibito in belle parate sulla cui ribattuta,  però,   arrivavano sempre prima i giocatori del Chisola.
Caparbi in alcuni tratti della partita nel voler a tutti i costi segnare il gol della bandiera buttandosi con il cuore all'attacco ma lasciando ampi spazi alle ripartenze del  Chisola. Per la cronaca devo segnalare anche un rigore a nostro favore che ha battuto sul palo, sul portiere, sul palo, ancora sul portiere per poi terminare fuori.
Sorridenti e tranquilli negli spogliatoi quasi come se avessero vinto: questo vuol dire che si divertono comunque.
Vorrei terminare con un plauso ai due prestiti del 2004 Caldarola e Damato; anziché accendersi a sprazzi hanno giocato con pregevole grinta per tutta la partita. Dal vostro inviato Stefano Serpi
 
18.01.2015 Torneo Robilant 2008:  Don Bosco - Venaria.
La squadra, rimaneggiata dalle assenze, raggiunge il numero legale grazie ai cugini blue Panetta, Oddone, DiDio e Agus, già impegnati nella mattinata.
Il Venaria preme e i Red, senza troppi affanni, respingono le incursioni quando al 10° un tiro improvviso da 30 metri del cecchino Alessio si insacca sotto la traversa: GOOOOL  1-0
I ragazzi prendono confidenza e dominano per tutta la frazione di gioco sfiorando più volte il raddoppio. Finale 1°tempo 1 -0
Il 2°tempo vede i ragazzi di Mr. Antonio S. ripartire in avanti, ma questa volta è un fuoco di paglia che dura meno di 10 minuti e si spegne al primo affondo del Venaria che realizza lo 0-1. Il raddoppio arriva poco dopo e chiude il risultato della frazione sullo 0 - 2.
L'ultimo tempo vede una squadra sfilacciata. L' unico acuto di rilievo arriva da Lorenzo, solo davanti al portiere lo centra 2 volte e si mangia il vantaggio. Gol mancato uguale gol subito, è la regola del calcio che punisce i ragazzi. Parziale 3° tempo 0-1, finale della partita 1 - 3.
Gli Esordienti non hanno cominciato male, purtroppo la mancanza di cambi (Daniele è uscito per uno strappo dopo neanche 1 minuto) e la fatica di chi aveva già giocato in mattinata sono stati i motivi che hanno fatto calare l'intensità di gioco. Speriamo di tornare a breve con l'organico al completo e chissà che......  dal vostro inviato Stefano Serpi.
06.12.014 Don Bosco - J.Star. Ottimo inizio dei Red di mr. Saltarelli che rintuzzano colpo su colpo gli attacchi della JStar. Il primo tempo è intenso ed emozionante, ma nel finale, come in un film già visto, i ragazzi vengono puniti per l'unico svarione in difesa a pochi secondi dalla fine:  0- 1
Ancora frastornati i Red entrano in campo per il secondo tempo e incassano in pochi secondi un'altra rete in un momento di sbandamento completo che diventa per la JStar un regalo di Natale anticipato: 0-1. Per il resto del tempo il Don Bosco non sfigura minimamente Vs la più quotata squadra JStar. Il terzo tempo ancora ad appannaggio degli ospiti che colgono in 5 minuti 3 reti meritate di cui una, onore agli avversari, è una perla da cineteca. Comunque i bianconeri non dilagano, anzi incasano 1 rete da una punizione megistrale di Sebastian. Parziale 1-3; finale 1-5.
I ragazzi, partita dopo partita, sono in crescita. Pur perdendo, anche questa volta  hanno offerto una bella prestazione dove a giocare è stata sempre più la squadra e meno il singolo.   OTTIMO RED. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
29.11.2014. S.Giorgio - Don Bosco. Il Primo tiro della partita, che non impensierisce Manu è del San Giorgio,  poi un bel tiro di Seba su punizione che sfiora la traversa al 15°, sono gli unici due sussulti dei primi 19 minuti di gioco.
All'ultimo minuto accade l'irreparabile; la solita amnesia della difesa lascia libero di tirare il S.Giorgio da fuori area ed è 1-0. Neanche il tempo di riprendere il gioco e l'arbitro fischia la fine della frazione di gioco: 1-0. Nel 2°tempo partono bene i Red, prima Sasha splendidamente smarcato da Lorenzo (parata) poi altri due affondi che non portano fieno in cascina quando, alla prima ripartenza utile, il San Giorgio segna. Ma i Red, come detto, sono partiti bene, non mollano e vengono premiati. Punizione tesa di Andry e zampata di Fabio che spiazza il portiere, ed è 1-1.
Il 3° tempo non offre alcuno spettacolo fatto salvo i ragazzi in panchina che smaniano per entrare in campo con troppa esuberanza e poca attenzione  verso i propri compagni in campo. Parziale 0-0, risultato finale 2-1.
Archiviamo anche questa partita con molto rammarico. Gli avversari non erano impossibili e i Red alternano momenti di bel gioco a momenti di confusione. CI VUOLE PIÙ COSTANZA RAGAZZI.

22.11.2014 Don Bosco - Rosta.  Dopo un riposo prolungato di 14 giorni troviamo i Red di Mr. Antonio in emergenza. Tre assenti e un prestito dei Blues dell'omonimo Mr. Antonio per andare in campo. Emanuele, Daniele, Federico, Walid in retroguardia. Giovanni, Lorenzo, Samuele e Sebastiano al centrocampo, Mario e Sasha davanti. Si parte!  Parte a razzo il Rosta che trova facilità di penetrazione in una preoccupante difesa del Don Bosco. Gli bastano 5 minuti per realizzare una doppietta e sfiorare la terza rete a fil di palo.
Poi i Red si ricordano che sono in campo per giocare e, letteralmente, cambiano marcia. Creano, difendono e ripartono ma non riescono a modificare il risultato acquisito dal Rosta. Parziale 1^ tempo 0-2.
Nel 2^ tempo il Don Bosco non molla e combatte. Al 5^ è Sebastian che realizza  la rete. I Red, galvanizzati, aumentano ancora la pressione e costringono il portiere del Rosta a salire in cattedra.  Arriviamo così alla fine della seconda frazione di gioco con qualche rimpianto ma con il risultato a favore per 1-0.
Nel terzo tempo è ancora il Don Bosco la squadra che orchestra. Gol di rapina di Sasha che realizza l'1-0 e poi impediscono il raddoppio il palo, la traversa e ancora il portiere del Rosta. Parziale 3^tempo 1-0, finale 2-2.
È forte il rammarico di aver cominciato a giocare al 6^ minuto del primo tempo, incassando meritatamente le 2 reti del Rosta; piccola consolazione il risultato per la Federazione che, avendo vinto due tempi e perdendone 1, ci assegna la vittoria per 2-1. OTTIMO RAGAZZI. Dal vostro inviato Stefano Serpi.

08.11.2014 Don Bosco – CBS. Ci eravamo lasciati lo scorso sabato con l’amaro in bocca di una sconfitta senza scusanti e solo un piccolo barlume da cui ripartire per giocare. La prestazione precedente e quella odierna si sono concluse entrambe con una sconfitta, tuttavia gli ingredienti che hanno condito  le due prestazioni sono completamente differenti. Oggi ci siamo divertiti.  Cronaca:  l’inizio della partita è carico di sofferenza in zona difensiva, la resistenza dei Red di Antonio è durata 10 minuti prima di capitolare poi, a onor del vero, i ragazzi hanno alzato il baricentro e portato un unico acuto verso la fine della frazione di gioco senza alcun esito. Parziale primo tempo 0-1.  Nel secondo tempo i Red scendono in campi incredibilmente e completamente trasformati. Prima Lorenzo ruba un pallone nella metà campo del CBS, salta il portiere e realizza l’1-0. Poi una zampata di Alessandro Agus che ruba il tempo ai difensori CBS e porta il punteggio sul 2-0 e, attenzione, non sono state le uniche azioni da gol. Poco ha fatto il CBS e così termina la seconda frazione di gioco: 2-0.  Per la regola dell’alternanza il terzo tempo vede la contro-reazione del CBS che realizza una doppietta. Riflettori su  Alessandro, dimostratosi un super-portiere, e Daniele che sulla riga di porta, a portiere battuto,  si esibisce in una bella parata: il CBS non realizza l’inevitabile rigore concesso. Ancora i Red di mister Antonio che accelerano e pressano ma non riescono a cambiare il risultato parziale del terzo tempo, 0 a 2. Risultato finale 2 – 3.  Come detto in testa, emozioni e divertimento sono le sensazioni trasmesse dalla squadra e, se sconfitta c’è stata, già è stata dimenticata. Dal vostro inviato Stefano Serpi

01.11.2014 Don Bosco – Mirafiori. Sabato da dimenticare per le partita casalinga degli Esordienti. I Red di MR Antonio hanno offerto un gioco apprezzabile per impegno, solo al primo tempo. Il passivo finale è pesante, 11 reti in tutto ( 2 + 4 + 5) e nessuna rete all'attivo. Si potrebbe pensare che l'unica consolazione sia stata lo splendido pomeriggio di sole, invece il barlume di gioco espresso al primo tempo può e deve essere la base di partenza per un lungo lavoro: Forza ragazzi.    Dal vostro inviato Stefano Serpi

25-10-2014 Savonera - Don Bosco. Primo tempo bello e roccambolesco ben gestito dai Red. Partono bene i ragazzi che passano in vantaggio e raddoppiano grazie a una due iniziative di Lorenzo. Negli ultimi 5 minuti una paratona di Alessandro non è sufficiente a compensare un calo di attenzione che porta a subire il gol del Savonera. Ma arriva anche il fischio che sancisce il 1-2 a favore dei Red.
Al secondo tempo il Don Bosco parte a razzo e sfiora di poco il gol ma, secondo la regola "gol mancato gol subito", la ripartenza del Savonera è fatale : 1-0 . La difesa va in tilt DISASTRO, i Red non riescono a rinviare e PIM PUM PAM ci si trova sotto di 3 reti. Si tampona e comunque si arriva soffrendo alla fine del 2^ tempo 3-0.
Il terzo tempo è il Sovonera a partire a razzo. 1-0 ed eurogol che conta il 2-0. Il Don Bosco reagisce e offende veramente bene creando 4 pericoli di cui almeno 2 meritavano il gol . Fine 3^ tempo 2-0, Risultato finale 6-2. A parte il 2^ tempo da dimenticare negli altri 2 tempi i Red si sono proprio divertiti e hanno divertito; il punteggio purtroppo questa volta non rende giustizia ma... BRAVI RAGAZZI. Dal vostro inviato Stefano Serpi.

18.10.2014 Don Bosco – Pro Collegno. Esordio di campionato casalingo per i Blues di Mr. Licciardi sotto un inconsueto (almeno per il periodo) solleone estivo. Un'aria di vacanza che ha rilassato tutti i ragazzi tanto che, nonostante l'apparenza, non sono scesi in campo. C'era invece, eccome, la Pro Collegno che ha fatto il bello e il brutto tempo rifilando 10 pappine (rispettivamente 4-0; 2-0 e 4-0) ai vacanzieri Blues. Ben poco ha potuto fare l'incolpevole portiere preso a pallonate per tutta la partita.
Una bella impresa per i ragazzi e per Mr. Antonio far nuovamente brillare il bel gioco mostrato al torneo. FORZA RAGAZZI. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
11.10.2014Alpignano – Don Bosco. L’esordio degli “Esordienti 1^ anno, gruppo dei Rossi di Antonio Saltarelli, è stato altalenante.
 
1^ tempo di sostanziale equilibrio con poche, pochissime azioni da gol su entrambi i fronti. L’Alpignano comincia a premere gli ultimi minuti e realizza il gol che vale il vantaggio della frazione di gioco: finale 1^ tempo 1-0. Il 2^ tempo è un tracollo dei Rossi, 5 reti incassate e solo un tiro dei nostri (debole e centrale). Altre 3 reti vengono incassate al 3^ tempo, i Rossi provano ad alzare il baricentro, ma l’Alpignano è apparso più tonico. Finale 9-0
 
La giornata è andata male però non bisogna dimenticare quanto di positivo è stato visto nel primo tempo: bisogna ripartire da lì. Forza ragazzi che la stagione è lunga. Dal vostro inviato Stefano Serpi.
 
04.10.2014 Bruinese. Don Bosco. Il Don Bosco si presenta con il gruppo completo che, alla guida di Antonio Licciardi, cavalcherà la stagione 2014 - 2015 . Il gruppo BLU, alias BLUE -TEAM, in ordine alfabetico é composto da: Agus Alessandro, Cumpat Alessandro, Dal Dosso Gabriele, DiDio Samuele, Franciolapillo Fabio, Guarino Alessio, Locuratolo Alessandro, Oddone Alessandro, Panetta Enrico, Parasileno Lorenzo, Rapisarda Mario, Scognamiglio Simone, Serpi Daniele, Stepic Andry e Stepic Sasha.
Fatta questa premessa passiamo alla finale per il primo e secondo posto del torneo con il commento della giornata  partendo dal risultato, 7 a 3. Purtroppo non siamo di fronte ad una magica regola del 7, questa volta 7 sono le reti subite. Cronaca: il primo affondo é del Don Bosco che al 5° fa filtrare una palla che mette Fabio in condizione di portare in vantaggio i Blues, 0-1. Altri 5 minuti di sostanziale equilibrio poi la Bruinese comincia a pressare fino ad arrivare al pareggio: parziale 1° tempo 1-1.
Pochi secondi del 2 tempo, i Blues son subito sotto 1 a 0. Si soffre e non si esce dalla propria metà campo e così su corner arriva il 2-0. Oggi Manu deve fare gli straordinari, tante belle parate ma non bastano ad evitare il 3-0. Malinteso in difesa ed è 4-0. Altre 2 reti in 2 minuti, prima Simone riduce il passivo, di nuovo la Bruinese ristabilisce le distanze; finale 2° tempo 5-1.
 
Al 3° tempo il Don Bosco parte bene, uno due e Fabio fa 0-1 ( doppietta) ma è un fuoco di paglia, si continua a soffrire, arriva il pareggio e termina la partita. Parziale 3° tempo 1-1, finale 7-3. Oggi i ragazzi sono parsi nervosi, sono caduti in qualche provocazione e hanno detto in campo qualche parola di troppo. Perdere non fa piacere ma per divertirsi e divertire non è indispensabile vincere. Dal vostro inviato Serpi Stefano.
 
 
27 sett. 2014 Unione Valle Susa - Don Bosco Una splendida giornata estiva e un campo nuovo di zecca fanno da cornice agli Esordienti chiamati a ripetere la prestazione eccellente vista lo scorso sabato. Parte male il Don Bosco che va in svantaggio già al 3°, subendo la partenza a mille della U.V.S.. Ma la reazione non si fa attendere. Palo di Fabio e paratona di Manu a testimonianza che il D. B. c'è e comincia a prendere le misure. Grande azione corale del DB suggellato dal pareggio di Simone e dal gollazzo di Alex che da fuori area indovina uno splendido tiro teso e improvviso: finale 1 ° tempo 1-2
Nel 2° tempo il DB innesta la quarta, costruisce molto ma realizza solo 1 rete con Alessandro Agus. Una nota per la seconda paratona di Manu che nega il pareggio nella frazione di gioco ad una indomita UVS: finale 2° tempo 0-1.
Il primo tiro del 3° tempo è già 1-0 per i nostri, probabilmente c'è un fuori gioco (da quest'anno diventa regola). UVS prova a reagire e pareggia, il DB prima ribatte, come ribatte ancora Manu alla 3° splendida parata della giornata, poi dilaga con altre 3 reti (doppietta di Fabio e gol di Andry). Parziale 3° tempo 1-4, risultato finale 2-7. Un complimento a tutti i ragazzi convocati e un "in bocca al lupo" per la finale che si terrà sabato prossimo . Dal vostro inviato Stefano Serpi
 
20 sett 2014 - BSV Bassa Val Susa – Don Bosco Rivoli. Esordio stagionale per i Pulcini 2003 del Don Bosco Rivoli …  ops scusate  “Esordienti 1^ anno”, nel torneo organizzato dalla BSV-Bassa Val Susa. Gli esordienti oggi in campo, rappresentativa casuale del folto gruppo del 2003 iscritti al Don Bosco destinato ad alimentare due squadre,  alla guida di Antonio Licciardi hanno deliziato i genitori presenti con una eccellente prestazione.
 
Cronaca: sostanzialmente un assedio per tutta la partita con un piccolo calo dovuto alla stanchezza nella terza  frazione di gioco. Il primo tempo si chiude 3 a 0 per il Don Bosco con doppietta di Alex e gollazzo di Andry. Il secondo tempo il Don Bosco ha anche mostrato alcune azioni che vagamente ricordavano il calcio “Brasileiro” degli anni passati. Da annotare il gol di Simone (new entry nel Don Bosco) e Manu che finalmente ha dovuto sporcare i guanti a metà tempo; finale secondo tempo 1 a 0. Nell’intervallo i ragazzi in panchina fremono, scalpitano e sembrano in preda ad ansia da prestazione prima di tornare in campo. Come anzi detto nel terzo tempo si vede un piccolo calo atletico e incassiamo due gol (ndr. nonostante una eccezionale parata di Manu), ciò nonostante gli insaziabili esordienti hanno siglato altre tre reti (Fabio, Alessio e nuovamente Simone) chiudendo il terzo tempo in vantaggio 3 a 2. Risultato finale 7 a 2, se il buongiorno si vede dal mattino… dal vostro inviato Stefano Serpi

commento  gara campionato esordienti 1° anno del 12/11 /2016  Marco Ferrante - Don Bosco Rivoli:     "Partita iniziata senza grinta e agonismo ( si salvano in pochi! ) e primo tempo che finisce 0 - 1 per il M. Ferrante; secondo tempo iniziato con più determinazione, ma anche questa volta non tutti e, nonostante un goal con Adriano, prendiamo tre reti grazie ad altrettanti svarioni e regali difensivi, costruiamo diverse occasioni per accorciare lo svantaggio, ma non segniamo! Terzo tempo mai entrati in partita, altri quattro svarioni e altri quattro gol subiti senza reazione da parte nostra: risultato finale Marco Ferrante 8 Don Bosco Rivoli 1." inviato Enrico Genghi

 
partita di campionato del 5/11 /2016 giocata contro Spazio Talent Soccer:
"Primo tempo giocato non alla nostra altezza ma con timore dell' avversario pur pareggiando 0-0; secondo tempo molto più intraprendenti, ma come spesso accade uno svarione in difesa e abbiamo preso il gol; ottima reazione da parte dei nostri ragazzi ma chiudiamo il secondo tempo in svantaggio. Partiti molto bene nel terzo tempo con diverse opportunità per segnare che non vanno a buon fine e così......subiamo il 2-0; ancora una volta i nostri ragazzi reagiscono e, finalmente, trovano la rete del 2 - 1, costruiscono e sbagliano altre occasioni da goal e così.....subiamo la terza rete, risultato finale 1 - 3. Bella partita giocata con intensità e voglia da tutti i ragazzi: peccato per il risultato." Ciao il dirigente Genghi Enrico